Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PORTOFERRAIO19°21°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 22 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Quota 100, Draghi: «Non sarà rinnovata e puntiamo a un graduale ritorno alla normalità»

Attualità martedì 17 agosto 2021 ore 10:58

Ferragosto in mare, i controlli della Finanza

Il reparto Roan di Livorno ha intensificato le attività di vigilanza sulla costa e l’Arcipelago Toscano nel fine settimana di Ferragosto



LIVORNO — Incessante attività della Guardia di Finanza Aeronavale toscana soprattutto nel bollente fine settimana appena concluso. Il Reparto Operativo Aeronavale di Livorno con i suoi reparti navali di Livorno, Marina di Carrara, Portoferraio e Porto Santo Stefano e la Sezione Aerea di Pisa, infatti è stato impegnato nel controllo economico del territorio, concorrendo dal mare ed in volo nella vigilanza sulle misure di contenimento dell’emergenza sanitaria. 

Non da ultimo, le unità aeronavali, inserite nel contesto di Ordine e Sicurezza Pubblica delle Questure del litorale toscano, hanno assicurato il presidio territoriale nelle ventiquattrore anche in circostanze connesse a particolari eventi locali.

"L’attività operativa - spiega il Tenente Colonnello Emiliano Rampini Comandate del Roan di Livorno - eseguita nei giorni 13, 14 e 15 agosto, di giorno e di notte, si è sviluppata sull’intero tratto costiero regionale, sul mare territoriale, isole dell’arcipelago comprese, con particolare riferimento alle località maggiormente interessate dai flussi turistici. Particolare attenzione è stata conferita proprio nelle zone di particolare pregio paesaggistico delle isole toscane dove il Reparto Aeronavale impiega, nell’ambito della pianificata attività, i propri mezzi in virtù di un protocollo di collaborazione con l’Ente Parco Nazionale Arcipelago Toscano".

"Le missioni operative condotte dai Reparti aeronavali dipendenti - prosegue il comandante -hanno visto l’impiego di oltre 100 militari specializzati e di 30 mezzi (elicotteri e unità navali) che hanno consentito di consolidare la presenza del Corpo quale forza di polizia di prossimità nelle acque interne, arcipelagiche e territoriali consentendo di controllare 24 imbarcazioni e identificare 51 soggetti, nel pieno rispetto dell’utenza marittima.
Il particolare periodo, inoltre, ha permesso di sviluppare ampie sinergie con l’Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze Anpas), con la quale la Guardia di Finanza ha uno specifico protocollo di collaborazione. Dopo una preliminare fase di addestramento, nel weekend di ferragosto, un dispositivo di composto da personale altamente qualificato nel soccorso ha assicurato la “prontezza a muovere” in caso di impieghi in montagna nelle zone impervie. A breve sarà avviata anche una sperimentazione per l’ambiente marittimo".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il consigliere regionale Petrucci di Fdi: “12 letti nuovi inutilizzati per manca personale, è una vergogna! Bezzini dia risposte all'Elba".
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità