Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:53 METEO:PORTOFERRAIO15°18°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 11 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'ultimo saluto a Luana, morta sul lavoro a 22 anni: applausi, palloncini e forte commozione

Attualità giovedì 18 marzo 2021 ore 18:30

Covid, "necessarie più tutele per i marittimi"

Gucciardo, segretario generale Filt-Cgil provincia di Livorno, chiede che i marittimi non siano inviati a fare corsi di aggiornamento nelle zone rosse



LIVORNO — "Chiediamo a gran voce che i lavoratori marittimi siano maggiormente tutelati dal rischio di contagio da Covid-19. In questo momento così delicato è quanto mai importante non abbassare la guardia e fare tutto il possibile affinché sia garantita al massimo la salute dei lavoratori e delle loro famiglie". 

L'appello arriva da Giuseppe Gucciardo, segretario generale Filt-Cgil provincia di Livorno.

"Segnaliamo in particolare l'importanza di far slittare di alcuni mesi la scadenza della certificazione professionale Stcw senza cui i marittimi non possono lavorare. - chiede Gucciardo - La certificazione ha validità quinquennale: in questi mesi i marittimi sono perciò obbligati a recarsi in specifici centri accreditati situati in varie parti d'Italia e a partecipare – insieme a tanti altri colleghi provenienti da altre regioni – a diverse lezioni di aggiornamento, sia teoriche che pratiche. Tutto ciò è inconcepibile, soprattutto alla luce dei provvedimenti governativi riguardanti le limitazioni della didattica in presenza. Senza contare che uno dei centri più gettonati per il rinnovo della Stcw è l'Imat di Castel Volturno, in provincia di Caserta". 

"Visto che la Campania si trova in zona rossa riteniamo importante non mettere a rischio la salute dei marittimi livornesi. - sottolinea il segretario Filt-Cgil - Chiediamo pertanto che tali corsi siano rimandati di alcuni mesi alfine di ridurre i rischi del contagio". 

"Ricordiamo inoltre a tal proposito che nel corso del 2020 le visite mediche biennali obbligatorie, legate sempre alla certificazione Stcw, sono state rimandate di diversi mesi sempre a causa della pandemia. - conclude Gucciardo -Tutto ciò a meno che ovviamente non fosse programmata una vaccinazione anti-Covid specifica per i lavoratori marittimi".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS