comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 26°27° 
Domani 26°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 08 agosto 2020
corriere tv
Il ballo dei marinai dopo il giuramento

Attualità lunedì 16 febbraio 2015 ore 10:48

Italia Nostra porta gli studenti a Pianosa

L'associazione culturale, con il comune di Campo, ha partecipato all'escursione che i ragazzi delle medie e superiori hanno fatto sul'isola carcere



CAMPONELL'ELBA — La “Festa della Toscana” all’isola d’Elba, nelle iniziative dei Comuni di Marina di Campo e Portoferraio, ha i giovani, alunni e studenti di una grande maggioranza delle scuole elbane. A Marina di Campo interpreti indiscusse sono state le scuole elementari e medie, a Portoferraio le scuole elementari e tutti gli istituti superiori elbani. La partecipazione dei ragazzi non è stata passiva o marginale, ma ha coinvolto docenti e famiglie, ampi strati della popolazione, se pure in modo diverso, in un impegno corale.

L’isola d’Elba non è isolata culturalmente, geologicamente, economicamente, ma è parte integrante di un arcipelago sotto molteplici aspetti, come dimostra il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano che comprende le sette isole: capire, accettare e salvaguardare il proprio paesaggio significa così maturare una propria identità a livello di comunità locale, e avviare un circolo virtuoso che promuovendo la qualità della vita e la cura della bellezza genera benessere sociale e anche ritorni economici. A Marina di Campo i giovani sono andati a Pianosa, ampliando l’orizzonte della “Festa”; i più grandi invece hanno esteso le proprie analisi sulla difesa del paesaggio elbano a tutto l’Arcipelago Toscano.

Un altro elemento importante risalta dalla visita a Pianosa: la conoscenza è cultura, crescita emotiva ed elemento fondamentale per una cittadinanza attiva. I bambini hanno di persona constatato il fondamentale (solo in apparenza modesto) processo di rinascita dell’isola. Sono stati portati in giro per gli orti e la campagna, visitato il vecchio carcere, porgendo domande intelligenti e rendendosi conto di come il passato modella il futuro. Non secondario: si sono divertiti.

Anche gli scolari di Portoferraio, con la mostra alla Gran Guardia, sono stati intelligenti spettatori e curiosi interlocutori di un passato per loro remoto, dei loro nonni, dei loro antenati: non esiste futuro senza la conoscenza del proprio passato.

L’impegno delle scuole superiori elbane invece ha generato un percorso virtuoso di interazione con la Regione nell’esame del Piano Paesaggistico, da cui è nata una nuova collaborazione tra gli studenti e tre università toscane: la Scuola Normale di Pisa, che attualmente sta esaminando i questionari compilati dagli studenti, l’Università di Firenze, che ha invitato le scuole elbane all’Istituto di Scienze della Terra, e l’Università di Siena, che coinvolge da tre anni le scuole negli scavi archeologici sull’isola. Da questa conoscenza e partecipazione reciproca, è nata una innovativa proposta di interazione tra queste università e tutte le scuole elbane che vorranno aderire.

"I giovani e le scuole sono dunque gli interpreti privilegiati della nostra società: Italia Nostra Arcipelago Toscano ripropone l’invito a considerarli prioritari per la nostra crescita di qualità la loro formazione e valorizzazione, come sottolineato nella lettera agli studenti elbani del Commissario dell’Unione Europea per l’Istruzione, Cultura, Gioventù e Sport, Tibor Navracsics. Presenteremo i risultati e le implicazioni della “Festa della Toscana all’isola d’Elba” al seminario annuale di Italia Nostra con i referenti del settore Educazione di tutta Italia, che si terrà a Roma il 20-23 marzo".



Tag
 
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Lavoro

Politica