Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:03 METEO:PORTOFERRAIO21°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 16 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Allegri: «Ambra? Non parlo della mia vita privata»

Attualità martedì 04 maggio 2021 ore 13:23

Percorso esperienziale api-vinicolo al Giglio

Il sentieo dopo gli interventi

L’azienda Tecnoimpianti di Alessio Agnelli e lo Studio Tecnico di Barbara Galeotti attivano all’isola del Giglio il nuovo Piano di Azione della Cets



ISOLA DEL GIGLIO — Una collaborazione tra le due aziende nata nell’ambito delle azioni Cets per dare un contributo concreto allo sviluppo del turismo sostenibile ed offrire agli ospiti dell’isola del Giglio la possibilità di effettuare una visita guidata tra l’apiario ed i terreni recuperati e coltivati a vigna, sperimentando l’esperienza dell’apicoltura e della viticoltura. 

Un percorso a piedi collega le due zone di produzione (miele e vino), ma andava sistemato e migliorato per consentire di iniziare le visite con la nuova stagione alle porte, per questo le due aziende si erano prefissate un impegno specifico che prevedeva la cura e la manutenzione del sentiero n.7 di circa 400 metri che dalla località Olivello raggiunge la località Scopeto. 

Un impegno che è stato mantenuto e realizzato con puntualità e dedizione, con il primo passo che ha visto le attività Tecnoimpianti di Agnelli Alessio “Apicoltura The Queens” e lo Studio Tecnico Geom. Barbara Galeotti, adottare il sentiero con la collaborazione ed il supporto del Parco. Il percorso tuttavia presentava il suolo sconnesso in alcuni tratti e la vegetazione qua e là ostacolava il passaggio, così le due aziende hanno provveduto ad effettuare la potatura di piante sempreverdi (mirto e lentisco), il taglio dell’erba, la zappatura delle zone sconnesse e la sistemazione con canalette di scolo delle acque meteoriche, la realizzazione degli scalini utilizzando legname a contenimento nella zona dell’ingresso del sentiero in Loc. Olivello, ove c’è l’apiario, rendendolo completamente pulito e fruibile ai visitatori, avendo l’accesso libero.

Adesso il sentiero, che si potrebbe definire “api-vinicolo”, è perfettamente percorribile e costituisce una novità nel panorama gigliese per i visitatori interessati a conoscere la tradizione ed i prodotti eno-gastronomici locali.

Il progetto non finisce qui, perchè è stata prevista l’apposizione di pannelli informativi nel terreno di proprietà posto vicino l’apiario per approfondimenti sulle varietà tipiche di vino gigliese e sull’importanza delle api per la biodiversità, per migliorare la comprensione degli ambienti che si incontrano camminando. Per completare il progetto inoltre, le due aziende prevedono anche di estendere le aree coltivate a vigna, andando a ripulire un terreno in località Scopeto che sarà utilizzato per la realizzazione di un nuovo vigneto, con l’allestimento di zone più ampie per le degustazioni in vigna e presso l’apiario, in modo da accogliere ogni anno numerosi visitatori. Di fatto un impegno concreto per far conoscere e promuovere prodotti locali e il loro utilizzo da parte dei visitatori e della comunità locale.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il fatto è avvenuto ieri mattina alla partenza del bus degli studenti in direzione di Portoferraio. A farne le spese anche altre persone a bordo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Sport