Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:23 METEO:PORTOFERRAIO20°31°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 25 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Biden: «Oggi è un giorno triste, a rischio salute delle donne»

STOP DEGRADO venerdì 15 aprile 2022 ore 10:40

Motocross, "stop ai vandali su spiagge e sentieri"

Foto di repertorio

È l'appello di Legambiente Arcipelago Toscano che invita ad un accordo con le associazioni di enduristi e Comuni e Parco a definire i percorsi



ISOLA D'ELBA — "La presa di posizione di Davide Rota, presidente dell’associazione di enduristi CER Lombardia contro il motocross selvaggio su spiagge scogli e sentieri – dentro e fuori il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano – è importante perché apre una possibilità di dialogo con chi ha una passione che non condividiamo ma che riteniamo legittima se esercitata nel rispetto della legge, delle regole, della natura e degli escursionisti a piedi e in bici".

Lo dichiarano da Legambiente Arcipelago Toscano in merito a quanto accaduto sulla spiaggia e gli scogli di Lido (vedi articoli correlati sotto).

"Ci saremmo aspettati una presa di posizione simile anche dalle associazioni elbane, - proseguono da Legambiente  - ma come sempre si tace o si minimizza, quando addirittura sui social non si incitano i vandali e ci se la prende con chi fa rispettare la legge e le regole.
Dispiace, anche perché in alcuni video che circolano in rete si vedono chiaramente i basisti elbani che (certamente non gratuitamente) portano dei vandali esaltati anche su sentieri nell’area protetta, già abbondantemente devastati dal passaggio di mezzi motorizzati".

"L’intervento dei carabinieri forestali, che ringraziamo nuovamente, è l’ennesimo di una serie che evidentemente non riesce a fermare questo assalto scriteriato. Lo diciamo per l’ennesima volta e speriamo questa volta di venire ascoltati: bisogna che i Comuni definiscano percorsi per consentire di esercitare l’attività motoristica e che il Parco Nazionale la regolamenti in maniera certa e definitiva sulle strade percorribili. Questo si potrà fare solo coinvolgendo anche le associazioni motociclistiche ma soprattutto operatori turistici, guide ambientali ed escursionistiche che tengono in piedi un’economia sostenibile molto più solida di quella di qualche raid neocoloniale a pagamento in zone proibite", concludono da Legambiente.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo aveva 91 anni ed era molto conosciuto per aver aperto il primo negozio di abbigliamento specializzato per bambini in città
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità