Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:22 METEO:PORTOFERRAIO24°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 29 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, nuovo blocco del Gra. Per fermare il taxi l'attivista salta sul cofano: «Scendi o ti sfondo»

Attualità giovedì 14 aprile 2022 ore 10:45

Motocross in spiaggia, Cer Lombardia si dissocia

Foto di repertorio

Davide Rota, presidente dell'associazione di enduristi e amante dell'Elba, condanna il comportamento dei motociclisti bresciani sanzionati



CAPOLIVERI — La notizia dei due motociclisti bresciani sanzionati dai carabinieri del Parco Nazionale Arcipelago Toscano per aver effettuato motocross sugli scogli e la spiaggia di Lido ha avuto una diffusione nazionale.

Ed è arrivata anche in Lombardia riportata dalle testate locali.

A questo proposito Davide Rota, presidente del Cer Lombardia, associazione di enduristi, ha inviato una lettera alla redazione di QUInews Elba, amareggiato per quanto accaduto e condannando apertamente quanto avvenuto sull'isola, territorio che apprezza e rispetta.

Qui di seguito pubblichiamo il testo della lettera ricevuta:

"Spett Qui News Elba,
Sono Davide Rota, presidente del Cer Lombardia, associazione di enduristi lombardi.
Con grande rammarico ho dovuto leggere quanto è avvenuto ieri sulla vostra splendida isola.
Esiste un codice di comportamento tra noi enduristi, che ahimè alcuni violano, forse per ignoranza o peggio per trarne vantaggio personali.

In questo caso specifico, facendo le dovute analisi del caso, visto il soggetto è conosciuto sul web, deduco, obiettivo del del video, sia stata la realizzazione di un contenuto a forte impatto visivo, che gli potesse permettere di accrescere la sua fama.

Trovo questo gesto assolutamente deprecabile, e il Cer Lombardia, in qualità di associazione a difesa e tutela dell'enduro, lo condanna fermamente e si dissocia da qualsiasi tipologia di iniziativa non rispettosa del territorio, soprattutto se svolta in ambienti ad elevata naturalità.

Posso dire di essere stato più volte ospite della vostra meravigliosa isola, sia in qualità di bagnante, sia in qualità di endurista e sono addolorato per questo uso scellerato delle spiagge.

Trovo allo stesso livello preoccupante, il minimazzare di alcune persone, che sostengono le moto non abbiamo causato alcun danno. Il vero danno, è rappresentato non dalle impronte dei tasselli sulla sabbia, bensì il poter pensare di circolare ovunque e senza alcun rispetto verso un bene di proprietà dello Stato, e quindi di tutti i cittadini italiani.

Spero le scuse di noi enduristi lombardi, amici dell'Isola d'Elba, possano almeno, dimostrare che una buona parte di noi, non condivide e anzi condanna questi comportamenti così sprezzanti.
Un grazie a voi Elbani e a rivederci presto
".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Viabilità rallentata in ingresso a Portoferraio complici il maltempo con molte auto in giro e un cantiere di Asa per riparare un guasto non urgente
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Spettacoli

Attualità