Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:15 METEO:PORTOFERRAIO23°28°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 23 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Nicola Tanturli, il momento in cui il bimbo viene portato in salvo dai carabinieri

Attualità domenica 25 aprile 2021 ore 07:00

Un altro 25 Aprile nell'era Covid

Il messaggio del sindaco di Portoferraio Angelo Zini e quello della sindaca di Marciana Marina Gabriella Allori per ricordare la Liberazione



ISOLA D'ELBA — Oggi, secondo anno in cui il 25 Aprile viene celebrato senza le consuete manifestazioni a causa delle restrizioni dovute al Covid-19.

Alle ore 11, accompagnato dal Gonfalone Comunale, il sindaco di Portoferraio Angelo Zini effettuerà la deposizione della corona al Monumento ai Caduti in Piazza della Repubblica. Seguirà la deposizione di un mazzo di fiori al Monumento ad Ilario Zambelli, trucidato dai nazifascisti alle Fosse Ardeatine, presso i Giardini del “Benvenuto agli Ospiti”.

Il sindaco Zini ha voluto però inviare un messaggio alla popolazione in occasione della Festa della Liberazione.

Qui di seguito pubblichiamo il testo del messaggio:

“Per la seconda volta celebriamo un 25 Aprile in piena pandemia, costretti dalle norme anti-contagio a non poter svolgere manifestazioni e iniziative partecipate e collettive. Ma proprio per questo, per le difficoltà di questo orribile anno trascorso, devono vivere più forti che mai il significato profondo e i valori che nacquero da quella data storica: la libertà, la coesione, la solidarietà, la democrazia.

76 anni fa fu sconfitta la tragedia della dittatura nazifascista con una straordinaria battaglia di milioni di donne e uomini che, seppur diversi, trovarono l’unità di azione nella resistenza per sconfiggere il nemico comune e far rinascere l’Italia.

E se oggi stiamo riuscendo a sconfiggere un nuovo nemico come il virus, seppur ancora con molte perdite di vite umane, lo dobbiamo anche a quel senso di coesione e solidarietà che appartiene al 25 aprile.

Non perdiamo di vista queste conquiste: non sono date per sempre.

Bisogna difenderle ed espanderle ogni giorno, come se ogni giorno fosse il 25 Aprile.

Testimoniamo tutti insieme il nostro sentimento nonostante le restrizioni: mettiamo fuori dalle nostre finestre o dai balconi delle nostre case un tricolore a sventolare.

Un messaggio forte per una nuova straordinaria stagione di speranza.

Buon 25 Aprile!”

Anche l'amministrazione comunale di Marciana Marina, guidata dalla sindaca Gabriella Allori, ha voluto inviare un messaggio in occasione del 25 Aprile.

Qui di seguito pubblichiamo il testo:

"In occasione della ricorrenza del 25 Aprile, l'Amministrazione Comunale di Marciana Marina rivolge un pensiero riconoscente a tutti coloro che, nei tempi drammatici della seconda guerra mondiale e dell'occupazione tedesca, con la loro determinazione a resistere, rischiando o sacrificando la propria vita, permisero di liberare l'Italia e di dar vita ad una Costituzione repubblicana fondata sui valori della democrazia, della giustizia e della libertà.

Purtroppo, il Covid -19, che continua a imperversare limitando in modo talora drammatico le libertà di noi tutti, neanche quest'anno consente di celebrare in modo adeguato questo anniversario, come avremmo voluto e come facemmo nel 2019, con la bella mostra allestita anche con il contributo del Consiglio Comunale dei Ragazzi.

Per il secondo anno consecutivo, l'Amministrazione comunale dovrà limitarsi alla deposizione di corone d'alloro davanti al Monumento ai Caduti in Piazza dellaVittoria e a quello dei Caduti del Mare in Scali Mazzini. 

Fiori rossi saranno deposti anche ai giardini, presso la stele che Marciana Marina volle innalzare a Giacomo Matteotti, deputato socialista, vittima nel 1924 delle violenze fasciste e simbolo della lotta per l'affermazione e la difesa dei diritti fondamentali e inalienabili dell'uomo.

Inoltre, su iniziativa dell'A.N.P.I., verrà reso omaggio ad Oliviero Murzi, partigiano marinese che, collaborando con le truppe francesi, nel 1944 salvò il nostro porto che stava per essere fatto saltare in aria dalle mine tedesche. Alcuni iscritti dell'Associazione si recheranno al cimitero per portare fiori alla tomba di questo concittadino al quale la nostra comunità dovrà essere perennemente grata. L'Amministrazione Comunale, augurando a cittadini e eventuali ospiti un buon 25 Aprile, invita tutti a non dimenticare".

Nel Comune di Campo nell'Elba il sindaco Davide Montauti insieme al parroco deporrà delle corone di allora nei luoghi simbolo della memoria cittadina, nel rispetto delle regole anti-Covid.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
"Sequenza numerica utilizzata come simbolo di odio verso le forze dell’ordine". Individuati grazie alla videosorveglianza gli autori del gesto.
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Imprese & Professioni