Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PORTOFERRAIO19°21°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 23 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Quota 100, Draghi: «Non sarà rinnovata e puntiamo a un graduale ritorno alla normalità»

Attualità lunedì 09 agosto 2021 ore 19:20

Covid, assembramenti e test rapidi nel mirino

Foto di repertorio

Ripresa dei contagi e aumento dei test rapidi fai da te, Zini: "Necessario informare il medico di base o l'Asl se il test risulta positivo".



ISOLA D'ELBA — Nella giornata di ieri, 8 Agosto, all'isola d'Elba sono stati registrati 5 nuovi casi positivi al Covid-19 fra i residenti mentre sabato i nuovi casi positivi erano stati 16.

Angelo Zini, sindaco di Portoferraio e presidente della conferenza dei sindaci elbani, ha spiegato: "Attualmente, in base ai dati di ieri, abbiamo circa 50 casi positivi al Covid-19 fra i residenti. Nella giornata di ieri sono emersi altri 5 casi positivi su 70 tamponi effettuati. Continua il tracciamento dei contatti dei casi positivi e questa mattina è in corso l'effettuazione di altri tamponi".

"Si tratta di situazioni un po' sparse in tutto il territorio elbano. - ha spiegato Zini - Abbiamo alcuni ospiti che hanno effettuato dei test rapidi fai da te che però vanno poi confermati attraverso i canali ufficiali".

Rispetto alle fasce di età dei casi positivi Zini ha spiegato che "ci sono persone positive di varie età ma fra queste risultano tanti giovani".

All'isola d'Elba negli ultimi giorni è stato segnalato l'aumento dei test rapidi sia nella modalità fai da te, essendo liberamente in vendita sia in farmacia che in alcuni supermercati, ma anche le richieste presso i laboratori privati, come ha confermato il sindaco Zini.

Una conferma che ci arriva anche dalla Farmacia Burelli di Rio nell'Elba, dove la richiesta di test rapidi negli ultimi giorni è cresciuta in maniera esponenziale.

Zini ha inoltre sottolineato:"È necessario che chi effettua un tampone rapido in autodiagnosi e risulta positivo ne dia comunicazione al proprio medico di base se residente oppure ne dia comunicazione alla mail dell'Asl ispn@uslnordovest.toscana.it, fornendo i dati per essere contattato, perché deve poi sottoporsi a tampone molecolare ed entrare nel percorso ufficiale previsto".

"La situazione non è allarmante - ha detto Zini - ma è necessario tenere un monitoraggio costante per riportare tutto all'interno del percorso previsto con l'Asl. Sono in costante contatto con il dottor Fabio Chetoni, direttore responsabile dell'Asl zona Elba per seguire l'evoluzione della situazione".

Per quanto riguarda invece le misure preventive per contrastare il virus, Zini ha ricordato che " i sindaci elbani, pur con qualche differenza, hanno firmato delle ordinanze per rendere obbligatorio l'uso delle mascherine anche all'aperto dove non è possibile rispettare il distanziamento fra persone di almeno un metro e poi le misure riguardanti la musica e gli spettacoli nei locali".

"L'appello - ha concluso Zini - è a comunicare con le modalità indicate se si risulta positivi al test rapido, ad indossare le mascherine all'aperto dove è necessario e a seguire le norme generali di comportamento per evitare la diffusione del virus".

Davide Montauti, sindaco di Campo nell'Elba, uno dei comuni elbani noti per la movida notturna, ha spiegato che "già dal mese di Luglio ci siamo attivati con una ordinanza per cercare di contrastare gli assembramenti imponendo la chiusura dei locali alle 2 di notte".

"Il punto è che sono assolutamente vietati gli assembramenti che rappresentano il rischio più alto per i contagi e questo non riguarda solo i locali ma anche gli spazi fuori dei locali e le spiagge. Proprio per intervenire su questa criticità abbiamo anche attivato un servizio di vigilanza con 4 persone che monitorano il territorio dalle 23 alle 6 di mattina", ha aggiunto il sindaco Montauti.

"Ad oggi nel territorio comunale di Campo nell'Elba risultano 9 casi positivi. Noi agiamo in stretto contatto con l'Asl, è chiaro che se l'Asl dovesse segnalarci qualche situazione di rischio prenderemo provvedimenti. Il mio appello vuole portare l'attenzione sul fatto che è necessario essere prudenti e responsabili. Sappiamo bene che sono i nostri comportamenti individuali a determinare l’evoluzione della pandemia. Confido nel senso di responsabilità di cittadini e turisti per evitare di dover adottare provvedimenti restrittivi”, ha concluso il sindaco di Campo nell'Elba.

Valentina Caffieri
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il noto calciatore, già bomber della Roma e nella Nazionale italiana, riprenderà a giocare con la squadra elbana aderente alla Conifa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità