Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PORTOFERRAIO13°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 24 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Nave da crociera in fase di ormeggio finisce contro la banchina in Turchia

Sport martedì 29 settembre 2020 ore 16:00

Concluso il primo Elba Tour Trail Run

Xaimir Xhemalaj
A sinistra Xaimir Xhemalaj

Xaimir Xhemalaj del Modena Runners Team ha vinto il circuito Super Long nelle tre tappe. Ecco chi sono i vincitori degli altri percorsi



ISOLA D'ELBA — Con la tappa di Porto Azzurro è giunta a compimento la prima edizione dell’Elba Tour Trail. Come spiegano gli organizzatori, le difficoltà, nella realizzazione di quella che è stata la prima prova a tappe del panorama podistico in questa travagliata stagione, non sono mancate, ma alla fine l’esperimento è andato più che bene, apprezzato da tutti i partecipanti al battesimo di un evento che merita di avere un seguito, soprattutto per l’incanto dei paesaggi che si sono aperti alla vista di tutti i runner.

Anche a Porto Azzurro, sui 25 chilometri, Xaimir Xhemalaj ha imposto la sua legge come aveva fatto a Capoliveri e a Lacona. Il portacolori del Modena Runners Team ha completato la distanza in 2h 06’35” staccando di 18’39” Francesco Pompoli (Sienarunners) e di 34’40” Davide Pozzi. En plein di vittorie anche per l’inglese Michelle Parson, che in 3h 3’34” ha staccato di 5’30” Francesca Monaci.

Nella classifica generale del circuito Super Long (composta dai 42 chilometri di Capoliveri e dai 25 di Lacona e Porto Azzurro) Xhemalaj ha chiuso in 8h 23’02” con 1h 36’47” su Alfred Pedrazzini (Team Valtellina) e 4h 37’14” su Davide Marzadro (Gente Fuori Strada). Nel Long (comprendente le 3 gare sui 25 km), primo Davide Pozzi in 8h 27’27”, la Parson ha invece chiuso in 10h 05’26”.

Sui 12 chilometri invece è emerso un nome molto conosciuto all’Isola d’Elba, quello di Alessandro Galizzi, che ha completato la distanza in 56’59” precedendo di 5’03” Christian Forti e di 5’42” Paolo Zardini (Patagonia), ex tecnico della nazionale di biathlon che accompagnava l’azzurra Monika Schwingshackl, prima fra le donne in 1h 02’41”, davanti all’austriaca Martina Donner a 16” e a Sara Tognini (La Galla Pontedera) a 3’00”.

Nella classifica generale sorpresa per il primo posto assoluto della Donner che in 3h 29’04” ha fatto meglio anche del primo uomo, lo stesso Paolo Zardini che si è aggiudicato la classifica maschile in 3h 30’34”. Sul podio degli uomini anche Tommaso Gasparri a 13’06” e Marco Nogara (Motta Boys) a 17’40”. In campo femminile la Donner ha preceduto la Schwingshackl di 1’31” e Barbara Brunelli (Atletica Isola d’Elba) di 26’33”.

Una quattro giorni ricca di emozioni, come sottolinea l'organizzazione della Spartacus Events allestita anche grazie alle amministrazioni comunali di Capoliveri e Porto Azzurro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un grupoo di amici ha creato un comitato per organizzare una giornata di sport e beneficenza in ricordo del giovane scomparso prematuramente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Politica

Attualità

Attualità