Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PORTOFERRAIO18°20°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 25 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Joe Biden: «Donald Trump è un dittatore, vuole vendetta»

Politica domenica 19 luglio 2020 ore 18:15

​Un seggio elbano in Consiglio regionale

A quanto trapela con Pd e Lega non ci sarebbero possibilità ma con i resti altre liste potrebbero portare a Firenze un rappresentante politico locale



FIRENZE — La rossa Toscana dopo mezzo secolo è diventata contendibile. Non è più una roccaforte della sinistra (alle ultime Europee il maggior numero di voti fu della destra) e per quanto riguarda l’Elba, le prossime elezioni, potrebbero essere l’occasione per avere, per la prima volta, un proprio rappresentante nel parlamento regionale. Chiunque vinca.

Lo fanno pensare anche i numeri dell’ ultimo sondaggio che Toscanamedia QUInews ha pubblicato ad inizio mese.

Tra i 41 seggi disponibili una gran parte sarà assegnata ai più votati nelle singole liste presentate nelle 13 circoscrizioni (una per ogni provincia e quattro in quella di Firenze) ma una parte dei seggi verrà attribuita anche con il meccanismo dei resti e dei quozienti alle liste che avranno superato il tre percento.

I precedenti dicono che i quozienti scattano nelle province con più elettori e quindi Firenze (circoscrizione unica nel conteggio dei resti) Pisa, Lucca, Arezzo, Livorno.

In base al nostro sondaggio - in caso di vittoria del centrosinistra - Italia Viva prenderebbe quatto seggi e Fratelli d’Italia cinque, ovvero un numero seggi frutto anche del conteggio resti/quoziente. Ecco allora che risultare il più votato, se pur con poche preferenze, nella lista di IV o FdI a Pisa, Lucca, Arezzo, Livorno vorrebbe dire essere eletto consigliere regionale.

Livorno quindi è una circoscrizione di primaria importanza e lo sanno bene Renzi e la Meloni. Meglio ancora lo sa il suo parlamentare toscano Giovanni Donzelli che conosce bene la Regione, Livorno e l’Elba. Donzelli, responsabile organizzazione di FdI, conosce la storia elettorale dell’isola, sa che lo scoglio ha sempre preferito la destra e che i voti degli elbani potrebbero fare la differenza per un seggio di Fratelli d’Italia su Livorno. Sa che serve un candidato elbano doc che rappresenti in primo luogo l’isola e l’arcipelago e che abbia competenze amministrative ed infatti a quanto si dice in questi giorni il cellulare di Ruggero Barbetti era spesso occupato.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'ambulanza era parcheggiata ed è stata presa in pieno da un'auto parcheggiata proprio sotto la sede dei carabinieri in centro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Elezioni

Attualità