Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PORTOFERRAIO14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 05 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La motovedetta libica fa una manovra violenta e i migranti cadono in acqua

Attualità venerdì 03 gennaio 2020 ore 17:30

Agricoltura, in arrivo un "pacchetto-giovani"

Foto di repertorio

Le domande per avere un supporto economico per l'avvio di un'impresa agricola possono essere presentate dai giovani fra i 18 ed i 40 anni



FIRENZE — La Regione Toscana con una nota fa sapere che è previsto un intervento da 18 milioni di euro per sostenere i giovani che vogliano dar vita ad un’impresa agricola. E’ questo il contenuto del nuovo “pacchetto -giovani” varato dalla giunta regionale nell’ambito del programma di sviluppo rurale 2014-2020. Destinata a persone fra i 18 e i 40 anni, la misura consentirà ai beneficiari di ottenere un premio di primo insediamento pari a 30mila euro (40mila in zone montane) e di accedere a varie misure del Psr ottenendo contributi pari al 50 per cento (60 per cento nelle zone montane) sugli investimenti effettuati per l’ammodernamento delle strutture e delle dotazioni aziendali e per la diversificazione.

Il bando è stato pubblicato ieri, 2 gennaio 2020, sul Bollettino ufficiale della Regione (Burt), mentre a partire dal 3 Febbraio 2020 sarà possibile presentare domanda.

“Si attiva una nuova preziosa fonte per alimentare le speranze di tanti giovani toscani di avviare un’impresa agricola” ha dichiarato l’assessore regionale all’agricoltura Marco Remaschi. “Il pacchetto giovani – ha aggiunto - è una delle misure-chiave del programma di sviluppo rurale: complessivamente vi abbiamo destinato sin qui 165 milioni di euro favorendo l’insediamento di oltre 1.000 imprese. E’ un intervento che costruisce il futuro: perché favorisce il ricambio generazionale, perché attiva energie nuove, fresche, innovative e perché offre ai giovani la possibilità di avere un ruolo da protagonisti in un ambito, quello agricolo, che vede la qualità toscana riconosciuta a livello mondiale”.

Il bando è rivolto ai giovani che si sono insediati (cioè hanno preso la partita Iva agricola) per la prima volta in qualità di capo azienda nei 24 mesi precedenti alla presentazione della domanda in forma individuale o in società/cooperativa.

I giovani devono impegnarsi a realizzare un piano aziendale di sviluppo della durata massima di 36 mesi e continuare l'attività agricola per almeno 5 anni. Per poter accedere al Pacchetto occorre inoltre possedere, od acquisire entro la data di conclusione del piano aziendale, adeguate conoscenze e competenze professionali e conseguire la qualifica di Iap (imprenditore agricolo professionale).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Controlli intensificati dei carabinieri sulle strade elbane nel fine settimana per garantire la sicurezza e la legalità
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Attualità

Attualità