comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 20°21° 
Domani 19°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 06 giugno 2020
corriere tv
Incidente Arezzo, al Tg1 le immagini dell'auto che sbanda prima dell'impatto

Attualità lunedì 28 dicembre 2015 ore 17:59

Falco pellegrino salvato al Giglio

Il raro esemplare di rapace è stato segnalato nel giardino di un'abitazione privata e consegnato agli agenti del Corpo Forestale dello Stato



GIGLIO — Un falco Pellegrino ferito è stato segnalato a Giglio Porto il 21 dicembre, si trovava a terra nel giardino di una abitazione privata. Allertato il Corpo Forestale, gli agenti presenti sull’isola hanno provveduto al recupero del malcapitato rapace prendendolo in custodia. Da loro il falco è stato consegnato nelle mani esperte dei veterinari del Centro Recupero Animali Selvatici della Maremma che si trova a Semproniano.

"Quando si trova un uccello selvatico - spiegano dal Parco Nazionale Arcipelago Toscano - in difficoltà la prima tentazione è quella di aiutarlo con rimedi casalinghi. Ma questi tentativi estemporanei possono essere inefficaci o addirittura dannosi. In quei momenti c’è bisogno di informazioni corrette su come avvicinarli, nutrirli, sul tipo di trauma riscontrato, su come reintrodurli in natura. 

Per tale motivo se rinvenite un piccolo uccello caduto da un nido, un falco ferito, un riccio intossicato o qualunque altro animale selvatico, è bene, prima di intervenire in qualsiasi modo, chiamare il Corpo Forestale dello Stato per ricevere le informazioni del caso, in modo che venga portato ad un Centro di Recupero, dove operatori e personale veterinario lo prenderanno in consegna curandolo fino alla riabilitazione e reintroduzione in natura".



Tag
 
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Spettacoli

Politica

Spettacoli