Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:07 METEO:PORTOFERRAIO11°16°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 04 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Pompei, nei cunicoli dei tombaroli: «Una rete tutta da esplorare»

Attualità lunedì 16 agosto 2021 ore 13:18

Elba, sostenibilità e gestione del turismo

Umberto Mazzantini, responsabile mare Legambiente Toscana, chiede un cambio di passo nella gestione del turismo nell'ottica della sostenibilità



MARCIANA MARINA — "Prima della stagione turistica 2021 – che tutti sapevamo, ammaestrati dal 2020, sarebbe stata più affollata, incasinata e problematica – quasi tutta l’Elba imprenditoriale e associativa che conta ha firmato il manifesto “Elba 2035”, promosso dagli amici di Acqua dell’Elba (con i quali Legambiente ha collaborato e continuerà a collaborare a numerose iniziative) ma che porta l’impronta forte della Gestione Associata del Turismo (GAT) che si può riassumere più o meno così “L’Isola d’Elba è già sostenibile. Deve diventare solo più sostenibile, ma con prudenza, senza scossoni e senza farsi cattiva pubblicità dicendo che la nostra economia e il nostro utilizzo del territorio, del mare, delle risorse non sono sostenibili”.

Si apre così una nota a firma di Umberto Mazzantini, responsabile mare di Legambiente Toscana.

"Legambiente Arcipelago Toscano – praticamente da sola - spiega Mazzantini - non ha firmato quel manifesto semplicemente perché non condivide questa idea “made in GAT” dell’Elba attuale e futura e perché la concezione molto generica di sostenibilità che contiene è arretrata e in ritardo rispetto a quello che l’Unione europea ci imporrebbe di fare entro il 2030 (5 anni prima), obiettivi Ue che l’ultimo drammatico rapporto IPCC sui confini fisici del riscaldamento globale ci dice addirittura già insufficienti e poco coraggiosi". 


"Se vogliamo salvarci – e salvare le nostre economie - entro il 2030 bisognerà fare molto di più e più rapidamente di quello che vuole fare l’Europa, mentre la classe dirigente dell’Elba si propone di fare molto meno e molto meno rapidamente entro il 2035. - aggiunge Mazzantini- Bisognerebbe correre veloci come la staffetta italiana a Tokyo e invece nemmeno camminiamo. Un po’ perché va bene così e un po’ perché non si può dire che quello che stiamo facendo è insostenibile".

Una insostenibilità che, sottolina Mazzantini  "era già scritta impietosamente nel dossier “Isole sostenibili” pubblicato a inizio stagione estiva dall’Osservatorio Isole Minori di Legambiente e Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto sull’Inquinamento Atmosferico (CNR-IIA), nel quale l’Elba non viene fuori sicuramente come un’isola sostenibile per quanto riguarda consumo di suolo, trasporti marittimi e terrestri, energie rinnovabili, ciclo dell’acqua… Perfino la biodiversità in un’Isola in parte tutelata da un Parco Nazionale, è devastata dalle specie introdotte per scopo venatorio". 

Mazzantini segnala poi che  "anche quest’anno – almeno finora – le tartarughe marine hanno fatto capolino per due volte sulle spiagge elbane ma hanno rinunciato a nidificare su arenili spesso trasformati in stese di sdraio e ombrelloni e con le poche aree pubbliche rimaste che diventano immondezzai e dormitori", facendo riferimento anche ai ripascimenti effettuati con le ruspe.

"Volevamo il turismo giovanile: - aggiunge Mazzantini - è arrivato spinto dal Covid-19 e non sappiamo gestirlo se non con reazioni scandalizzate e perbeniste. E tra i più critici a volte si leggono commenti di fuoco contro i giovani “disimpegnati” magari scritti da chi, solo pochi mesi fa, scriveva commenti offensivi contro Greta, i gretini e i ragazzi impegnati contro la catastrofe climatica prossima ventura".

"Da 39 anni, in molti - anche molti firmatari di “Elba 2030” – aggiunge Mazzantini - si oppongono all’istituzione di un’area marina protetta e poi si tollera che in nostro mare venga trasformato in uno sterminato tappeto di imbarcazioni che calano le ancore sulle praterie di posidonia a pochi metri dagli scogli e che scaricano tutto a mare. Poi gli stessi che fanno finta di non vedere si lamenteranno quando quella posidonia strappata, quelle praterie sottomarine ferite a morte, si spiaggeranno sulle coste dell’Isola che non riusciamo a difendere".

"Come scriveva qualche economista: il turismo e l’estrazione mineraria sono le attività che più consumano sé stesse, che si auto-divorano. E’ questa la sostenibilità, la tutela dell’ambiente, del paesaggio, del mare e della bellezza, della risorse economiche delle quali tutti viviamo?", chiede Mazzantini chiamando in causa anche la Gestione Associata del Turismo e sottolineando che il "“contributo di sbarco” per legge andrebbe prioritariamente per la sostenibilità.

Per Mazzantini  "in autunno bisognerà fare un consuntivo per capire davvero a quale turismo, diporto, trasporti, energia, ambiente e uso delle risorse pensiamo in un’isola che dovrà comunque – che lo vogliamo o no – essere sostenibile. Perché, nonostante qualcuno non voglia crederci, viviamo alla frontiera della bufera climatica che rischia di spazzare via il mondo e il Mediterraneo così come li conosciamo. E non possiamo pensare che la bufera planetaria non colpirà l’Elba, o che siamo immuni o troppo piccoli per dover contribuire alla salvezza della nostra casa comune. Perché il riscaldamento climatico ci sta già colpendo – e duramente - in questi caldissima estate del cambiamento climatico e perché nessuno potrà tirarsi indietro o spacciare strane teorie autarchiche sulla sostenibilità e biodiversità in un’Isola che vive nel pieno della globalizzazione".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tra i 281 sanitari non vaccinati contro la malattia Covid-19 sono stati individuati anche 2 titolari di farmacie in provincia di Livorno
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità