Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PORTOFERRAIO23°29°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 20 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Donald Sutherland interpretò il gerarca fascista Attila nel film «Novecento» di Bernardo Bertolucci
Quando Donald Sutherland interpretò il gerarca fascista Attila nel film «Novecento» di Bernardo Bertolucci

Cronaca giovedì 01 febbraio 2018 ore 09:30

Sparano a un gatto con un'arma ad aria compressa

Il gatto ucciso a Cavo

La denuncia di Animal Project: "I proprietari lo hanno trovato con le gambe posteriori paralizzate,una radiografia ha evidenziato il proiettile"



CAVO — Mercoledì 24 gennaio 2018 nella pacifica Cavo, frazione del neo nato Comune di Rio, è accaduto un episodio che ha destato sgomento e forte indignazione nella piccola comunità dei residenti. E non solo.

Qualcuno ha, infatti, sparato con un’arma ad aria compressa al povero gatto Rei che viveva tranquillo e sereno e che purtroppo è stato soppresso dopo una lunga agonia.

Rei era uscito come al solito per il suo giretto quotidiano, quando i suoi padroni, non vedendolo rientrare, sono usciti a cercarlo e lo hanno ritrovato vicino casa con le zampe posteriori paralizzate. Pensando ad un incidente, lo hanno portato subito dal loro veterinario, dott Mugnai, ma la radiografia ha rivelato che nella vertebra si era conficcato un pallino, presumibilmente sparato da un’arma ad aria compressa. I proprietari del micio, per tentare di salvarlo, sono partiti immediatamente verso la Clinica Valdinievole, dove purtroppo l’unica soluzione possibile è stata praticargli l’eutanasia per evitargli ulteriori sofferenze.

"L’uccisione di un animale per crudeltà o senza necessità - ricorda l'associazione Animal Project Onlus, che ha effettuato la segnalazione - è punita dal codice penale con la reclusione da quattro mesi a due anni. Ricordiamo inoltre che, spesso, i reati in danno degli animali sono l’anticamera anche dei delitti contro la persona; pertanto è evidente l’importanza di agire per la punizione dei responsabili e per la loro tempestiva 'educazione.

I proprietari di Rei hanno presentato una denuncia ai Carabinieri per l’uccisione del povero micio. Speriamo caldamente  - conclude la nota di Animal Project - che vengano effettuate indagini accurate ed approfondite per individuare l’autore di un gesto così vile e indegno".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I carabinieri forestali hanno trovato opere eseguite e in corso senza i necessari permessi e hanno denunciato la proprietaria
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Sport