Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PORTOFERRAIO14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 28 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Funerali Ennio Doris, Berlusconi fa le condoglianze alla moglie Lina Tombolato

Attualità lunedì 12 settembre 2016 ore 15:26

"Cara Marciana Marina ti scrivo"

Il sindaco Andrea Ciumei sceglie la forma epistolare per commentare la sua assoluzione nel processo sul porto turistico che lo vedeva imputato



MARCIANA MARINA — "Cara Marciana Marina, 

raramente ti scrivo. Ti vivo, mi occupo di Te e del Tuo futuro, faccio il possibile perché le tue spiagge, le tue strade e le tue piazze siano vivaci e pulite durante l’anno. 

Però non ti scrivo mai, perché sono occupato a fare e mi hanno insegnato che le azioni valgono più di mille chiacchiere. Oggi invece ti dedico queste righe, perché è un giorno speciale. Oggi, dopo tanti anni, quasi cinque, di attese e sospetti, ho avuto in mano le motivazioni della sentenza che hanno assolto in via definitiva me, la mia giunta, i miei collaboratori ed i miei familiari che erano stati coinvolti, loro malgrado, nel procedimento giudiziario riguardante l'affidamento in gestione dei servizi portuali. 

Assolti perché il fatto non sussiste. Le ho rilette tre o quattro volte quelle parole, per tutti noi così importanti, che rappresentano la fiducia, che non è mai venuta meno da parte mia, nei confronti della macchina della giustizia. Il fatto non sussiste. Punto. 

Qualcuno ha tentato, cara Marciana Marina, di buttare fango e odio tra le nostre strade, di farci passare come arrivisti e corrotti. Ma avevano torto, noi l’abbiamo sempre detto ed ora grazie a questa sentenza anche la Magistratura ci ha dato ragione. E’ stato un percorso lungo, doloroso, difficile. Ma ho sempre confidato nella correttezza degli organi giudicanti ed ora sono quasi felice di esserci passato: abbiamo messo a tacere le malelingue ed i pettegolezzi con la forza incontrastabile della Giustizia. Abbiamo provato la nostra innocenza con determinazione e caparbietà, con la sicurezza di chi sa di aver agito per il bene della propria collettività. 

Ed i Tribunali ci hanno dato ragione. Io non serbo rancore, cara Marciana Marina. Non mi interessa. Mi interessi Tu ed il Tuo futuro, che è il bene più prezioso che abbiamo tutti noi.  Ma non permetterò mai più a nessuno di mettere in discussione l’onestà mia, dei miei collaboratori o dei miei familiari. Non permetterò più a nessuno di dire falsità sul nostro conto calunniando e raccontando bugie. Io vado oltre, ma da oggi sarà ancora più chiaro il confine tra ciò che si può dire e ciò che è sostanzialmente diffamatorio. 

Per me amministrarti, cara Marciana Marina, è l’onore più grande che mi potesse capitare. Sei il paese dove sono nato e cresciuto, che amo, dove lavoro, dove vivo tutto l’anno. Lavorerò ancora di più e con maggiore grinta perché Tu sia sempre più bella. Confido che da oggi tutto il paese, al di là delle divisioni politiche, lavorerà con la medesima grinta accanto a me".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Capitaneria di porto di Portoferraio ha interdetto lo specchio acqueo davanti alla spiaggia per la presunta presenza di ordigni bellici in mare
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità