QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 10°13° 
Domani 13°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 21 settembre 2019

Attualità sabato 17 agosto 2019 ore 18:31

"Esa inadempiente nel servizio, stop al pagamento"

Andrea Gelsi

Lo ha annunciato il sindaco di Capoliveri, Andrea Gelsi, spiegando che "la raccolta differenziata non sta funzionando" e che occorre intervenire



CAPOLIVERI — "Gravi inadempienze da parte di Esa. La raccolta differenziata non sta funzionando, per risolvere la situazione è necessario intervenire subito con ogni opportuno provvedimento".

A comunicarlo è il sindaco di Capoliveri, Andrea Gelsi "a seguito delle continue segnalazioni pervenute all'amministrazione per i disservizi ripetuti che si sono verificati - come si legge in una nota del Comune di Capoliveri - e che si stanno verificando su tutto il territorio comunale durante questa stagione turistica ed in maniera più evidente durante queste settimane di Agosto".

"Il servizio così non funziona - sottolinea Gelsi - non possiamo permetterci di lasciare a cittadini ed ospiti un paese e un territorio nella totale sporcizia e disorganizzazione.
E' nostro dovere intervenire subito perché questa situazione rappresenta un grave inadempimento contrattuale. Intimiamo ad Esa di provvedere immediatamente a risolvere questo disagio ed è nostra intenzione sospendere i pagamenti non essendo stati rispettati gli accordi contrattuali relativi alla raccolta e allo spazzamento dei rifiuti nel territorio comunale di Capoliveri". 

"C'è un turn over eccessivo tra i dipendenti di Esa - aggiunge il sindaco di Capoliveri - e di contro non c'è una rigida filiera di controllo sull'operato degli stessi addetti alla raccolta che in pratica fanno quello che gli pare e piace o quello che possono fare. Comunque sia, così non funziona. I costi del servizio sono altissimi per tutti i cittadini, pretendiamo che il lavoro di raccolta dei rifiuti sia eseguito a regola d'arte, altrimenti si cambia sistema. Cosi è nel privato e così deve essere a maggior ragione quando il servizio e i soldi sono pubblici!"



Tag

«Rilanciamo il turismo con le donne in vetrina», la proposta del consigliere regionale leghista toscano che indigna

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Sport

Attualità

Sport