Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:23 METEO:PORTOFERRAIO11°15°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 18 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Cosa ha detto Bonelli su Salis prima di ufficializzare la candidatura

Attualità mercoledì 24 gennaio 2024 ore 10:27

All'Elba la Giornata mondiale delle zone umide

Nasce anche la Festa d'inverno e in concorso dedicato alla mascotte della zona umida di Mola. Ecco le informazioni diffuse da Legambiente Arcipelago Toscano



CAPOLIVERI — Il World Wetlands Day 2024, la Giornata Mondiale delle Zone Umide che in tutto il mondo si celebra nel weekend dal 2 al 4 Febbraio, all’Isola d’Elba raddoppia sabato 3 e domenica 4 e diventa anche Festa d’Inverno.

Lo fa sapere Legambiente Arcipelago Toscano attraverso una nota.

Intanto, Legambiente Arcipelago Toscano lancia un contest per dare un "volto” alla mascotte della zona umida di Mola, l’animale simbolo scelto dall’associazione è la Natula averni un piccolo e misterioso grillo con una storia davvero singolare. Fu descritto per la prima volta da Achille Costa nel 1855 su alcuni esemplari presi intorno al lago di Averno dal quale prende il nome. Il 10 ottobre 2010, il. naturalista ed entomologo elbano Leonardo Forbicioni, vicepresidente della World Biodiversity Association (WBA) mentre stava cercando insetti in un fragmiteto vicino al mare a Mola, si ritrovò nel retino tantissimi piccoli grilli gialli che non aveva mai visto prima.

Dopo aver contattato i maggiori esperti italiani, riuscì ad avere conferma di essersi imbattuto nella fantomatica Natula averni… il grillo più misterioso d’Europa. Questa specie, la cui presenza all’Elba è stata accertata in 3 località, in considerazione della sua rarità, della delicatezza e peculiarità degli ambienti dove vive e soprattutto al mistero che da sempre la circonda, è senza dubbio un’ottima candidata a diventare una specie simbolo delle zone umide dell’Arcipelago Toscano.


"Per questo motivo - spiega Lisa Ardita del Direttivo di Legambiente Arcipelago Toscano - ci è sembrato logico in occasione della festa delle zone umide di indire un concorso che permetta a questo grillo di diventare a tutti gli effetti la mascotte e il portavoce delle zone umide dell’Elba in particolare di quella di Mola".

Il concorso è aperto a tutti, con l’intento di dare un’immagine accattivante alla mascotte di Mola.
Compilando il modulo “Disefna la Mascotte di Mola” a questo link.
si riceverà il materiale relativo alla Natula averni gentilmente fornito da Leonardo Forbicioni e alle zone umide da usare per realizzare la mascotte sotto forma di disegno.

Le opere andranno inviate entro il 2 febbraio 2024 tramite email a legambientearcipelago@gmail.com oppure consegnati a mano previo appuntamento telefonando al 3703283801.


Verranno valutati disegni forniti in qualsiasi formato purché con una definizione abbastanza alta per permetterne l’utilizzo per la creazione di materiale informativo. Il disegno dovrà essere accompagnato da una presentazione dell’opera che aiuti nella sua interpretazione Tutti gli elaborati verranno valutati da una giuria composta da Legambiente Arcipelago e World Biodiversity Association.


Ecco il Regolamento per partecipare al contest:
termine di consegna: 2 febbraio, on line, tramite posta elettronica indirizzata a legambientearcipelago@gmail.com, o a mano presso l'Aula Verde e Blu di Mola.
premiazione : sabato 3 febbraio ore 15,00 presso l'Aula Verde e Blu.
Argomento: Partendo dal materiale fornito su Natula averni e zone umide creare una mascotte che le rappresenti al meglio. Le opere devono essere accompagnate da una breve descrizione e se ne cede ogni diritto di utilizzo una volta consegnate.
Il vincitore del contest potrà partecipare gratuitamente al coro di Acquerello botanico che si terrà all’aula verdeblu di Mola il 24 e 25 febbraio e il 23 e 24 marzo, Sono previsti dei premi anche per i secondi e terzi classificati.


Sabato 3 febbraio, contemporaneamente alla premiazione del concorso sono previste attività per i bambini e visite guidate della zona umida di Mola, verranno inoltre illustrati possibili progetti futuri di citizen science interesseranno l’area, tutte e tutti sono invitati a partecipare.


Ecco il programma di massima:
ore 15 ritrovo all’Aula Verdeblu “Giovanna Neri” a Mola (lato Capoliveri)
ore 15.15 breve visita della zona e attività per i più piccoli all’aula VerdeBlu
ore 16:30 premiazione contest e merenda offerta da Legambiente
Domenica 4 febbraio
ore 10,30 “Passeggiata nei luoghi di Giovanna”, alla scoperta della costa tra Mola e Forte focardo per ricordare Giovanna Neri nei luoghi dove ha vissuto.
Ritrovo: Parcheggio di Mola – lato Porto Azzurro (spiaggia dei cani).
Escursione gratuita. Percorso facile. Necessari scarpe adatte, cappellino e acqua.
Ore 13,00. Spuntino e buon vino offerti da Legambiente Arcipelago Toscano e qualche chiacchiera sull’importanza delle piccole zone umide rimaste all’Elba e su come difenderle dai vandali.


info e prenotazioni: legambientearcipelago@gmail.com - 3398801478.


Tutte le iniziative sono realizzate in collaborazione con il Parco Nazionale Arcipelago Toscano.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ruggero Barbetti, già sindaco e vicesindaco di Capoliveri, interviene per fare chiarezza sulle vicende giudiziarie in corso sul territorio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alberto Arturo Vergani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Lavoro