Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:22 METEO:PORTOFERRAIO24°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 30 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, nuovo blocco del Gra. Per fermare il taxi l'attivista salta sul cofano: «Scendi o ti sfondo»

DISSALATORE mercoledì 16 marzo 2022 ore 19:15

Dissalatore, "la procedura è legittima"

Arrivata la risposta del difensore civico della Toscana che era stato interpellato dal Comitato per la difesa di Lido e Mola



CAPOLIVERI — Il difensore civico della Toscana Sandro Vannini ha risposto all'istanza inviata dal Comitato per la difesa di Lido e Mola sull'iter del dissalatore e sulla mancata valutazione di impatto ambientale relativa all'opera.

In base alle risposte fornite dalla Regione Toscana, il difensore civico ha dichiarato che la procedura per la realizzazione del dissalatore è legittima e che l'area di intervento non necessita della valutazione di impatto ambientale dato che non ricade nè all'interno delle aree del Parco Nazionale nè nella zona umida di Mola tutelata.

Inoltre il difensore civico ha sottolineato che l'iter è stato portato avanti con tutte le garanzie e che "la valutazione di incidenza (VIncA ) è volta alla valutazione dei possibilieffetti negativi, "incidenze negative significative", determinati da piani e progetti non direttamenteconnessi o necessari alla gestione dei Siti Natura 2000. E’ fondamentale quindi richiamare l’attenzione sul fatto che l’espressione “incidenza non significativa” è terminologia propria riferibile alla direttiva Habitat e non già una conclusione dell’ attività istruttoria edi valutazione tecnica discrezionale dell’autorità competente riguardante l’area d’intervento.Per l’intervento in questione, la valutazione VIncA, effettuata all'interno della VAS sopra citata, escludeva la necessità di una ulteriore valutazione di incidenza per la realizzazione dell’intervento inesame, avendo il progetto “incidenza non significativa” per localizzazione, caratteristiche progettuali oper elementi di mitigazione individuati ai fini della direttiva Habitat".

"Il procedimento si è concluso con la decisione di escludere il progetto dalla procedura di VIA perché lacomplessiva istruttoria svolta non ha evidenziato impatti negativi significativi sulle componentiambientali interessate. - ha aggiunto  il difensore civico - Nell’ambito di tale procedimento, che si è svolto pubblicamente dal 12/01/2017 fino al 12/04/2017, sonostati infatti acquisiti i contributi tecnici istruttori dei soggetti competenti in materia ambientale, nessuno dei quali ha manifestato motivi ostativi alla realizzazione del progetto, né sono pervenute osservazioni da parte di cittadini singoli o associati".

"Ritengo inoltre importante evidenziare che, pur non essendo stato ritenutonecessario sottoporre a VIA il progetto del dissaltatore, con il suddetto decreto 4515/2017, sono statetuttavia assunte numerose prescrizioni e raccomandazioni che, nel loro complesso, garantiscono di mitigare e monitorare gli impatti dell’intervento e di incrementarne la sostenibilità nelle sue fasi successive di progettazione e realizzazione", ha aggiunto il difensore civico.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il traghetto veloce di Elba Ferries che collega Piombino con Portoferraio durante una manovra in porto ha strusciato il traghetto Acciarello
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Spettacoli

Attualità