Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:00 METEO:PORTOFERRAIO13°17°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 17 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Accesa a Olimpia la torcia olimpica: inizia il viaggio verso l’inaugurazione di Parigi 2024

Attualità mercoledì 03 luglio 2019 ore 11:10

A Capoliveri arrivano i Vigili di zona

Foto di repertorio

I Vigili sono stati distribuiti in cinque zone di competenza e saranno punti di riferimento per la sicurezza dei cittadini nel territorio comunale



CAPOLIVERI — Il Comune di Capoliveri istituisce i Vigili di zona e lo rende noto con una comunicazione in cui ne spiega i motivi. Considerato che ai sensi della normativa vigente spetta al sindaco definire gli indirizzi e vigilare sull'espletamento delle attività di polizia amministrativa locale, si legge infatti nella nota del Comune, l’Amministrazione comunale di Capoliveri guidata dal sindaco Andrea Gelsi ieri, martedì 2 luglio 2019, ha deliberato l’istituzione della figura del Vigile di Zona non solo per meglio rispondere alle esigenze e alle richieste di tanti cittadini, ma anche al fine di mettere a loro disposizione personale comunale più vicino al territorio. Il Vigile di Zona svolgerà, quindi, un servizio che associa controllo del territorio e ascolto dei cittadini.

Attualmente i Vigili di Zona previsti sono 5, dislocati in tutto il territorio del Comune, scelti tra agenti di polizia locale già formati, competenti, con esperienza pluriennale e, quindi, in grado di rispondere e intervenire tempestivamente e opportunamente, grazie anche alla buona conoscenza del territorio e alla responsabilità diretta della zona loro assegnata.

Per risolvere problemi quotidiani, che talvolta spaventano i cittadini che non sanno come muoversi tra gli uffici, il Vigile di Zona si avvale direttamente della collaborazione degli Uffici comunali e anche di altre amministrazioni e gestori di servizi pubblici con l’obiettivo di snellire le procedure e i tempi di risposta. 

Oltre allo svolgimento delle funzioni attribuite ai vigili dalle disposizioni vigenti (tra cui la gestione del traffico, la tutela del patrimonio pubblico, la vigilanza sull'osservanza delle leggi, dei regolamenti, delle ordinanze e di altri provvedimenti amministrativi emessi dal Comune), i campi di intervento, a titolo esemplificativo, sono: controllo sia sul corretto conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini che su una efficiente raccolta dei medesimi da parte di Esa, gestore del servizio; segnalazioni agli Uffici comunali di disfunzioni sul territorio di competenza (decoro, buche, illuminazione pubblica, segnaletica stradale, potenziali pericoli per l’incolumità dei cittadini, inquinamento (anche acustico) ecc. ecc.; lotta all’abusivismo commerciale, anche sul demanio marittimo; corrispondenza tra titoli abilitativi edilizi rilasciati dal comune e costruzioni edili in corso; verifica della corretta applicazione del Piano del Colore su tutto il territorio comunale; ecc. ecc.

L'intervento del Vigile di Zona potrà essere richiesto direttamente all’Ufficio della Polizia Locale allo 0565-935200 o contattando gli Uffici comunali allo 0565-967611 oppure direttamente gli amministratori comunali.

Vigili di Zona e relativo territorio prevalentemente assegnato:

Zona 1: Laura Merisola - Centro storico e centro urbano;

Zona 2: Emma Feole - da Madonna delle Grazie, Calone fino alla Tenuta delle Ripalte;

Zona 3: Francesco Arduini – da Vigne Vecchie, Naregno, Straccoligno fino a Calanova

Zona 4: Barbara Contiero – da Gli Stecchi, Gualdo, Piana di Mola, Lido fino a Norsi;

Zona 5: Roberto Senatore: Da Acquarilli a Lacona fino a Fonza.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A ricostruire la vicenda è il sindacato di polizia penitenziaria Sappe che torna a chiedere più mezzi e personale in servizio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Politica