Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:05 METEO:PORTOFERRAIO12°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 23 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Inter, la festa infinita nello spogliatoio dopo la vittoria

Attualità mercoledì 05 giugno 2019 ore 14:07

Uno studio sulle emergenze architettoniche

Torre di San Giovanni, Campo nell'Elba

Progetto di ricostruzione e prevenzione urbani dei rischi sismici su alcuni monumenti di Campo nell’Elba e Marciana, condotto dalla Sapienza di Roma



CAMPO NELL'ELBA — Si è conclusa con successo la prima parte di studi effettuati dal Dipartimento di Storia, Disegno e Restauro dell’Architettura dell’Università la Sapienza di Roma che, in collaborazione con il Gruppo storico culturale La Torre di Campo nell’Elba e il patrocinio dell’amministrazione comunale campese, tra il 18 e il 21 Maggio scorsi, ha portato un gruppo di giovani ricercatori nel versante occidentale per effettuare rilevazioni con l’obiettivo di arrivare ad una “ricostruzione e prevenzione urbana /territoriale dei rischi sismici” su alcuni monumenti nel territorio di Campo nell’Elba e Marciana.

“I ricercatori – spiega Giorgio Giusti, presidente del gruppo La Torre - hanno effettuato una mappatura in cui sono state rilevate e ricostruite le emergenze architettoniche nell’area del granito”

Gli studi sono stati indirizzati in diversi settori. Uno di questi ha riguardato l’area archeologica della Chiesa di San Giovanni. Un altro le pievi romaniche di San Giovani a Campo e San Lorenzo a Marciana. Le rilevazioni si sono poi concentrate sulle fortificazioni pisane ed hanno riguardato le chiese, di Sant’Ilario e San Niccolò a San Piero. Tutte le strutture sono state scannerizzate con laser interno ed esterno e sono stati effettuati rilevamenti con un drone. Oltre al Gruppo La torre hanno preso parte al progetto il Circolo le Macinelle di San Piero e Marciana Aurea di Marciana. 

“Questo è stato solo il primo step – annuncia Giorgio Giusti – continueremo su questo filone di studi nelle chiese che si trovano nella parte collinare di Marciana, nelle valli di Pomonte e Chiessi per monitorare i resti di questi monumenti. E’ intenzione andare avanti e studiare anche le altre emergenze architettoniche”. 

I ricercatori del Dipartimento di Storia della Sapienza di Roma, una volta analizzati i documenti in cui hanno riportato i risultati del monitoraggio sull’Elba, hanno tutte le intenzioni di sintetizzarli in una pubblicazione che possa informare, anche a livello locale, sullo stato delle strutture di interesse storico archeologico. 

“Come associazione siamo molto interessati a queste operazioni – termina Giusti - anche per stimolare le amministrazioni alla tutela di questi beni. Dobbiamo far capire la loro importanza culturale anche dal punto di vista turistico”. Dopo la stagione turistica, in autunno, i ricercatori torneranno all’Elba. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Controlli intensificati da parte dei carabinieri per garantire la sicurezza sulle strade elbane. Ecco il report
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Sport

Attualità

Politica