QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 26°30° 
Domani 26°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 22 luglio 2019

Attualità venerdì 15 giugno 2018 ore 00:20

Torna l'allarme carcere per Pianosa?

Il porticciolo dell'isola di Pianosa

"Il governo vuole nuove carceri - dice il capogruppo di Idea Comune Lorenzo Lambardi - non vorremmo che si tornasse a riparlare della riapertura"



CAMPO NELL'ELBA — Torna l'allarme carcere per Pianosa? A sollevare la questione  è Lorenzo Lambardi, già sindaco di Campo Elba ed oggi capogruppo di Idea Comune in consiglio comunale.

"Il nuovo governo a trazione Lega-5stelle  - scrive Lambardi - ha già annunciato una politica di riapertura, se non addirittura nuova edificazione, di carceri in Italia. Il neo ministro alla giustizia Alfonso Bonafede ha recentemente affermato di voler spendere quanto necessario per “risolvere la questione carceri in Italia, la priorità sarà ristrutturare gli istituti attuali, che spesso hanno settori chiusi per assenza di manutenzione”. (Huffington post 7/06). Lo stesso Premier Conte, come ha brillantemente descritto Patrizio Gonnella sul “Manifesto” ,ha dedicato nel suo lungo discorso alle camere un passaggio sintetico sulla questione carceraria chiedendo più carceri e più certezza della pena. Inutile ricordare che non è la certezza della pena (visto che in galera ci sono il 34% di detenuti in attesa di giudizio) ma la certezza di un processo definitivo in tempi equi e certi il vero problema italiano. Detto ciò penso che ad ogni lettore di questa breve riflessione sia gia venuto in mente quale è la domanda che aleggia fin dall’inizio: il carcere di Pianosa rientra in questo nuovo, ennesimo, pianocarceri che il governo vuole scrivere? Per amore di verità dobbiamo dire che di nomi e numeri (e quando mai?) non se ne vede traccia. Siamo sempre nella fase iniziale, quella degli annunci roboanti in salsa propagandistica. Il livello di guardia però si è alzato dal momento in cui si è giunti a conoscenza della volontà di riscrivere interamente i decreti attuativi di riforma dell’ordinamento penitenziario. In sostanza niente più pene alternative al carcere ma nuove carceri. Come gruppo consiliare del Comune in cui risiede il carcere di Pianosa - sottolinea quindi Lambardi -  ci chiediamo se l’Amministrazione Comunale, sostenuta proprio dalla Lega, sia concorde ad una riapertura, eventuale, della struttura Pianosina. Potrebbe sembrare una domanda prematura ma se guardiamo le date non lo è per niente. Il 3 agosto scade il termine per il decreto legislativo (a meno di eventuali proroghe) e nel relax estivo potrebbe comparire, magicamente, un nuovo piano con dentro proprio Pianosa (fra l’altro già oggetto delle attenzioni del governo Monti). Bene tenersi pronti, e non subire i processi provando invece a governarli. Ecco perché chiediamo all’amministrazione Montauti di chiarire fin d’ora la propria posizione. Ci auguriamo, beninteso, che si alzi forte una contrarietà a qualsiasi eventuale decisione di riapertura del carcere in senso pieno, che prescinde dal colore politico. L’isola, già molto provata e ferita dalla scellerata politica edilizia dei decenni passati - conclude il Capogruppo di  IdeaComune Lorenzo Lambardi  - non tollererebbe un nuovo impatto di questo tipo".

Immagini spettacolari dell'Isola di Pianosa Video di Ennio Boga


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Spettacoli