QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 14°15° 
Domani 14°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 20 novembre 2019

Attualità domenica 08 settembre 2019 ore 13:45

Un sistema innovativo per tutelare le palme

Abbattimenti di una palma colpita da punteruolo rosso (foto di repertorio)

I sensori installati sulle palme permetteranno di individuare precocemente le larve del punteruolo rosso per poter intervenire con trattamenti mirati



CAMPO NELL'ELBA — L’amministrazione comunale di Campo nell’Elba ha installato un innovativo sistema di monitoraggio per cercare di salvare le palme presenti sul territorio. Si tratta di una soluzione che premette l’identificazione precoce del punteruolo rosso (Rhynchophorus Ferrugineus), responsabile dell’emergenza fitosanitaria che ha eroso in maniera allarmante il patrimonio palmizio elbano e italiano. 

Il sistema di monitoraggio prevede l’istallazione di sensori sviluppati da IoTree Technology Division, in grado di individuare precocemente la presenza di larve di punteruolo, anche con dimensioni inferiori ad 1 centimetro e di monitorare costantemente il livello di infestazione tramite una web application dedicata che, segnalando la presenza della larva, permette di agire sull’esemplare con un trattamento circoscritto. 

Dopo la perdita di diversi esemplari, il sindaco Davide Montauti ha disposto una diversificazione arborea razionale, continuando però ad investire in prevenzione attraverso un monitoraggio più scientifico. 

“Abbiamo adottato questa tecnologia – spiega Davide Montauti, sindaco di Campo nell’Elba – per tutelare il nostro patrimonio palmizio ma anche per difendere la salute pubblica da interventi preventivi massivi che spesso investono anche gli alberi sani, causando un inquinamento diffuso senza avere nessuna certezza di salvare le piante. Si tratta di una tecnica usata a Dubai, dove le palme sono fonte di sostentamento per la produzione di datteri. L’identificazione del punteruolo rosso mediante ispezione visiva è molto tardiva, in quanto i sintomi esterni evidenti appaiono solo quando l’azione erosiva delle larve è molto avanzata, quando sono scarse le possibilità di recupero dell’esemplare, con grave rischio anche per la salubrità delle palme adiacenti".

"Grazie all’impiego di questi sensori, ha concluso il sindaco - l’immediata identificazione dell’insetto nei primi stadi di vita, consente azioni puntuali sugli esemplari colpiti, ottimizzando le possibilità di recupero e minimizzando l’impatto ambientale e i costi dei trattamenti fitosanitari”.



Tag

Un'alleanza con Salvini? Ecco cosa ha risposto Matteo Renzi

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità