Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:00 METEO:PORTOFERRAIO12°22°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 23 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Trento, fischi e striscioni degli ambientalisti contro Salvini. Il ministro: «Voi volete le auto elettriche prodotte in Cina dove bruciano il carbone»

Politica giovedì 22 novembre 2018 ore 20:30

"Meno contributi alla scuola d'infanzia privata"

Lorenzo Lambardi, capogruppo "Idea Comune"

Il gruppo consiliare Idea Comune sottolinea come il sindaco avesse promesso di aumentarli. "Famiglie in difficoltà per un possibile nuovo balzello"



CAMPO NELL'ELBA — " 'Se le casse comunali lo permetteranno, ripristineremo il contributo per l’asilo di Marina di Campo' Davide Montauti, Qui News Elba del 13 Maggio 2017". 

Inizia così la nota a firma del Gruppo di minoranza consiliare di Campo nell'Elba "Idea Comune", che fa capo a Lorenzo Lambardi.

"Così, l’attuale Sindaco di Campo, - prosegue la nota del gruppo "Idea Comune" - allora in piena campagna elettorale, prometteva più soldi alla scuola per l’infanzia Battaglini. Le parole volano, le settimane pure, così dopo un anno di Governo l’amara verità: ricalibrare il contributo modulandolo su principi che facessero coesistere il pubblico e il privato non era un’idea così tanto strampalata". 

"L’amministrazione Lambardi - sottolinea il gruppo di minoranza - aveva quindi ragione. Anzi, la giunta Montauti, che utilizza il ricco avanzo di Amministrazione per far sistemare il tetto dell’albergo di Pianosa (oltre 150mila euro), legittimamente per carità, ma che noi avevamo chiesto di usare per sistemare i nostri campi sportivi e i cimiteri, porta in Consiglio comunale un accordo quadro con la scuola Battaglini dove il contributo è ulteriormente diminuito"

"Come sempre il tempo si è mostrato galantuomo - sottolinea il gruppo - e sono emerse limpide, anche a chi all’epoca avvelenava i pozzi, le ragioni che sollevammo per ridefinire il contributo alla scuola Battaglini e che ci fu addebitato come attacco alle famiglie campesi e, peggio, come volontà di chiudere una realtà che invece ha sempre dimostrato di fare la propria parte. Si trattava semplicemente di sancire un concetto chiaro, cristallino: lo Stato, il pubblico, deve tutelare tutte le realtà, dando la possibilità alle famiglie di scegliere di frequentare anche la scuola privata." 

"Detto questo, però, - afferma il gruppo IdeaComune - chi sceglie di frequentare la scuola privata, come in tutto il mondo, anche a Campo, deve pagare una retta in base al proprio reddito. Lo Stato, il Comune e la Regione, intervengono per sostenere quelle famiglie che, non avendo trovato spazio nella scuola pubblica, non hanno la possibilità di frequentare la scuola privata. Oggi la storia ci ha dato ragione ma rimane l’amarezza di ascoltare moltissimi genitori arrabbiati e delusi che saranno messi in difficoltà, ad anno scolastico già iniziato, da un possibile nuovo balzello dovuto alle belle (troppe) parole spese dalla giunta Montauti senza però lo straccio di una delibera che andasse in tal senso". 

"Purtroppo a pensar male si fa peccato, - conclude il gruppo Idea Comune -  ma l’idea che quelle esternazioni del Maggio 2017 del sindaco Montauti fossero una trappola elettorale non ce l’ha mai tolta nessuno dalla testa e, rileggendole oggi, forse ci abbiamo azzeccato". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Cocktail e aperitivi nei migliori bar dell'isola. Protagoniste anche musica, enogastronomia e gli scenari più suggestivi dell'isola e concorso a premi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità