Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:21 METEO:PORTOFERRAIO19°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 27 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Motoscafo si infila nel porto di Monte Carlo a tutta velocità, manca due passanti per un soffio

Politica lunedì 22 maggio 2017 ore 14:39

I candidati si sfideranno in un incontro pubblico

Confronto pubblico fra i tre candidati a sindaco di Campo nell'Elba, sabato il primo faccia a faccia in vista delle elezioni



CAMPO NELL'ELBA — Sarà il primo confronto pubblico in cui i tre candidati a sindaco di Campo nell'Elba si sfideranno faccia a faccia per la fascia tricolore.

Galli, Lambardi e Montauti (in rigoroso ordine alfabetico) spiegheranno, sabato 27 maggio ore 18 presso la sala del bar Mach 1 all'aeroporto, il loro programma elettorale e la visione del paese che intendono perseguire in caso di elezione.

Moderato dalla redazione di QuiNewsElba, lo scopo del dibattito è quello di far conoscere ai cittadini elettori le idee dei candidati e permettere un confronto diretto fra le differenti visioni del futuro del comune. 

I candidati avranno quindi la possibilità di illustrare i propri obiettivi spiegando le modalità con le quali intendono raggiungerli. L’obiettivo è quindi quello di permettere un voto consapevole e informato ai cittadini, vero e principale pilastro di ogni democrazia.

I tre candidati hanno negoziato e accettato le seguenti regole del dibattito:

Disposizione: i candidati si disporranno dietro la scrivania, da sinistra verso destra, secondo l’ordine alfabetico del cognome. Il moderatore siederà a latere.

Ordine di risposta: l’ordine di risposta alle domande verrà sorteggiato, alla presenza dei candidati e di un testimone a loro scelta, prima dell’inizio del dibattito.

Conclusioni finali: non sono ammesse dichiarazioni iniziali. Dopo l’introduzione del moderatore avrà inizio il confronto con la prima domanda. Sono ammesse dichiarazioni finali i cui ordine verrà sorteggiato alla presenza dei candidati e di un testimone a loro scelta prima dell’inizio del dibattito. E’ concesso 1 minuto per le dichiarazioni finali.

Tempi e modalità di risposta: ad ogni domanda è consentito, ad ogni candidato, un tempo di risposta massimo di 2 minuti. Se la risposta del candidato occupa un tempo inferiore non è concesso il recupero ad una successiva domanda (es: il candidato risponde per 1:30 min, i 30 sec rimanenti sono persi).

Questo meccanismo è bilanciato dalla possibilità di replica. E’ infatti concessa la facoltà, ad ogni candidato, di replica per un tempo massimo di 1 minuto.

Domande dal pubblico: sono previste 5 domande dal pubblico nelle quali saranno comprese quelle dei giornalisti presenti. Tutte le domande verranno raccolte e vagliate dal moderatore prima dell’inizio del dibattito così da evitare il ripetersi di argomenti già trattati e, soprattutto, consentire un dibattito civile e proficuo.

Alcuni degli argomenti di dibattito comprenderanno la situazione e il futuro dell'aeroporto di La Pila, i piani di sviluppo e organizzazione del porto di Marina di Campo, le criticità strutturali nelle infrastrutture e le visioni di sviluppo urbano del comune, le idee circa la crescita del tessuto commerciale e produttivo del paese e il progetto di creazione di un comune unico dell'anello occidentale.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A spiegare quanto accaduto è la presidente di Elbamare in cui ricostruisce tutti i passaggi del recupero dell'animale anche per poterlo studiare
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità