Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:PORTOFERRAIO12°15°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 29 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Vicenza, allagata la zona dello stadio, le immagini dal drone

Cronaca venerdì 15 settembre 2023 ore 18:50

Sanzionato stabilimento balneare non in regola

Sono stati effettuati controlli congiunti da parte della Guardia costiera e della Guardia di Finanza e sono state riscontrate varie violazioni



CAMPO NELL'ELBA — Nell’ambito dell’operazione estiva “Mare Sicuro”, il Nucleo Operativo di Polizia Ambientale della Capitaneria di Porto di Portoferraio, insieme alla Guardia di Finanza, ha effettuato, nella giornata di ieri, mirati controlli presso una struttura balneare nel Comune di Campo nell’Elba.

Durante i controlli nel corso dei controlli, come si legge in una nota della Guardia costiera di Portoferraio, sono state accertate diverse violazioni riguardanti l’esercizio commerciale dell’attività di stabilimento balneare e il rispetto delle disposizioni stabilite dall’ordinanza di sicurezza balneare.

In particolare, i militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Portoferraio hanno provveduto ad eseguire un controllo in materia di lavoro in nero e corretta emissione di documentazione fiscale, dedicandosi all’esame dei documenti in possesso dell’esercente, per valutare e riscontrare il corretto versamento delle tasse dovute.

I militari della Guardia costiera hanno accertato che, diversamente da quanto stabilito dalla Legge della Regione Toscana di disciplina del sistema turistico regionale e dal Regolamento del Comune di Campo nell’Elba sulla gestione del demanio marittimo, la società che esercitava l’attività di stabilimento balneare non aveva presentato la segnalazione certificata di inizio attività (SCIA), risultando sprovvista anche di alcune attrezzature per la balneazione, oltre che di dotazioni di sicurezza e di primo soccorso per i bagnanti. 

La Legge regionale ed il Regolamento comunale, infatti, prevedono che qualunque tipologia di stabilimento balneare posto in prossimità del mare devono essere attrezzati per la balneazione con cabine, spogliatoi, servizi igienici e docce, e devono assicurare i servizi e le dotazioni previste dall’Ordinanza di sicurezza balneare, mentre nella struttura erano presenti esclusivamente attrezzature balneari (60 ombrelloni e 120 sdraio) disposte in linee e per file allineate.

Al gestore, in possesso della sola comunicazione di attività di noleggio di attrezzature balneari, segnalato alla competente civica Amministrazione per gli eventuali provvedimenti di competenza correlati allo svolgimento dell’attività commerciale, sono state contestate violazioni che prevedono la sanzione amministrativa con importi fino a 6.000 Euro per non aver presentato la SCIA per l’apertura dello stabilimento balneare, e sanzioni amministrative con importi fino a 3.000 Euro per la mancanza di dotazioni nella postazione di salvataggio e nel locale di primo soccorso.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La presidente della Pubblica Assistenza Capoliveri spiega quanto accaduto sul porto di Piombino ad un mezzo con due pazienti oncologici a bordo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità