Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:00 METEO:PORTOFERRAIO13°14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 01 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La fuga e l’inseguimento a tutta velocità finisce contro una recinzione: il video dall’Australia

Cronaca venerdì 28 luglio 2023 ore 18:10

Ombrelloni abusivi sulle spiagge libere

La Guardia costiera ha effettuato dei controlli sulle spiagge campesi e ha riscontrato irregolarità



CAMPO NELL'ELBA — Prosegue l’attività di vigilanza, sia lungo la costa che in mare, nell’ambito dell’operazione estiva “Mare Sicuro” della Guardia costiera di Portoferraio, mirata al rispetto delle disposizioni in materia di sicurezza della balneazione e della navigazione, oltre che di libera fruizione del mare e delle spiagge.

Nella giornata odierna il Nucleo Operativo di Polizia Ambientale della Capitaneria di Porto di Portoferraio, congiuntamente al personale della Delegazione di Spiaggia di Marina di Campo, ha effettuato diversi controlli presso le strutture balneari del litorale di competenza del Comune di Campo nell’Elba, nel corso dei quali sono emerse violazioni nell’esercizio commerciale di noleggio di attrezzature balneari (ombrelloni, sdraio e lettini) svolte da privati su tratti di spiaggia libera. 

In particolare, nelle località “Fetovaia” e “La Foce”, sono state individuate dai militari tre società che, diversamente da quanto stabilito dal Regolamento comunale di gestione del demanio marittimo, occupavano irregolarmente le spiagge, offrendo un servizio del tutto assimilabile a quello degli stabilimenti balneari nelle aree date in concessione, impedendo, di fatto, la libera fruizione della spiaggia ai bagnati che non intendevano servirsi del servizio di noleggio.

Il Regolamento comunale, infatti, prevede che ombrelloni e sdraio, dopo essere stati noleggiati, devono essere liberamente posizionati dai clienti, mentre i noleggianti installavano, come negli stabilimenti balneari, le attrezzature in linee e per file perfettamente allineate, inducendo i bagnanti a ritenere che si trattasse di spiaggia in concessione.

A ciascuno dei tre gestori, segnalati alla competente amministrazione per gli eventuali provvedimenti correlati allo svolgimento dell’attività commerciale, sono state contestate violazioni che prevedono sanzioni amministrative con importi fino a 3.098 Euro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Massimo Garbati è scomparso all'età di 58 anni. Era molto conosciuto sia a Portoferraio che a Rio. Tanti i messaggi di cordoglio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità