Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:03 METEO:PORTOFERRAIO19°23°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 26 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
100 anni fa nasceva Mike Bongiorno: il blob di alcune sue apparizioni in tv

Attualità venerdì 28 aprile 2017 ore 11:00

"Caro turista, all'Elba non siamo tutti uguali"

Claudia Castellano lavora in una piccola struttura ricettiva e risponde alla lettera del turista che ha generato una grande discussione sui social



CAMPO NELL'ELBA — Una nuova generazione di operatori turistici si sta facendo avanti nella conduzione dell'offerta elbana e ha deciso di far sentire la propria voce. 

Come Claudia Castellano, che gestisce insieme al suo compagno la struttura di Villa Pareti, e che ha preso parte in maniera razionale, sensata e costruttiva, al grande dibattito che il nostro articolo dei giorni scorsi ha generato sui social media, arrivando ad oggi a oltre 24mila persone raggiunte in poche ore.

Un dibattito vivo e appassionato, composto dalle molte anime e sfaccettature dell'elbano quando si interfaccia con un turista scontento ma che, cosa rara nell'ambito social, è stato condotto con toni distesi, affrontando il problema e proponendo esperienze e soluzioni.

Una nuova generazione si diceva, che cerca di liberarsi da alcuni fardelli ingombranti ereditati da una gestione turistica ormai non più attuale ed attuabile nel tempo di Tripadvisor, Booking e tutti quei portali che hanno cancellato le barriere fra ospite ed ospitante ma che, giovani imprenditori come Claudia, vedono invece come un'opportunità.

"C'è da sfatare un mito: all'Elba il turista non viene più visto come il pollo da spennare - spiega Claudia - vorrei parlare con il signore che ha scritto quella lettera e dirgli che, se per alcune cose ha ragione, per altre no. C'è una grande varietà di offerta all'Elba, dai ristoranti agli alberghi, e non siamo tutti uguali, vorrei invitarlo a fare uno sforzo in più e non se ne pentirà".

Lucida e appassionata nella sua analisi, Claudia continua: "Noi per esempio ogni anno rinnoviamo qualcosa, cerchiamo di offrire sempre qualcosa di più, di fare quel passo verso il cliente e il turista lo apprezza. E noi non siamo i soli, sono in tanti quelli che si sforzano e ci credono. Purtroppo non tutti fanno così e chi ancora segue l'idea che tanto i turisti arrivano comunque danneggia tutti".

"Con l'ospite si forma un legame, una confidenza che non va sfruttata ma onorata. Dobbiamo dare consigli, aiutarli a godersi la natura e le spiagge che abbiamo ma dobbiamo essere consapevoli che ci sono altri posti con spiagge belle".

Albergatori, ristoratori e commercianti giovani e che, avendo viaggiato, portano un punto di vista diverso: "E' vero che anche all'Elba è facile trovarsi male finendo in strutture non adeguate all'offerta e oggi il cliente può scegliere: legge i commenti, chiede preventivi, chiama in struttura e questa deve essere vista come un'opportunità, non come una scocciatura".

La buona volontà si scontra però con un filtro oggettivo: "Quel turista aveva ragione sul costo dei traghetti. E' una tassa di ingresso all'Elba e noi cerchiamo di venire incontro agli ospiti con delle convenzioni ma non risolvono il problema, la politica delle compagnie di alzare i prezzi nei fine settimana danneggia tutti".

Anche sull'allungamento della stagione si può fare di più: "Io capisco che per una struttura grande aprire prima ha dei costi importanti, ma noi piccoli possiamo fare uno sforzo. Noi a Pareti siamo aperti anche l'inverno e abbiamo una clientela che vuole venire ad ottobre e novembre per fare attività sportiva o passeggiate nella natura, è possibile dare un'offerta. Certo serve l'aiuto dei Comuni che organizzino manifestazioni fuori stagione".

In chiusura Claudia lancia un appello che è forse il manifesto di questa nouvelle vague: "C'è chi sta cambiando il modo di fare turismo all'Elba e agli ospiti chiedo di fare uno sforzo nella ricerca, sono sicura che non rimarranno delusi e torneranno volentieri".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto sulla strada provinciale all'altezza delle Grotte. Un uomo e una donna sono stati trasportati al Pronto soccorso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Attualità