Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PORTOFERRAIO14°16°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 14 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Gaza, l'esercito israeliano attacca con forze aeree e truppe via terra

Attualità lunedì 12 aprile 2021 ore 17:48

Aeroporto Elba, "serve uno sprint per il rilancio"

aeroporto  di Campo nell'Elba

La Cgil interviene sottolineando come l'aeroporto di Marina di Campo rappresenti una infrastruttura fondamentale per l'isola



CAMPO NELL'ELBA — "Lo sviluppo del territorio elbano non può prescindere dalla valorizzazione dell'aeroporto di Marina di Campo. Lo stallo a cui stiamo assistendo da ormai troppo tempo mette a serio rischio il futuro dello scalo: serve uno sprint, è necessario che ogni istituzione coinvolta faccia la propria parte. E' quanto mai fondamentale che tutte le istituzioni escano davvero allo scoperto e facciano chiarezza sulle proprie posizioni. E' all'assessore regionale ai trasporti Stefano Baccelli che chiediamo in particolare di chiarire la propria posizione in relazione alle prospettive dello scalo elbano".

Si apre così una nota di Manuel Anselmi, coordinatore Cgil arcipelago livornese, e Giuseppe Gucciardo, segretario generale Filt-Cgil provincia di Livorno.

Secondo i due esponenti di Cgil "L'allungamento della pista – nel caso in cui sussistano tutte le condizioni di garanzia necessarie – rappresenterebbe sicuramente un'opportunità unica di sviluppo che il territorio non può permettersi di perdere. Chiediamo perciò a tutte le istituzioni coinvolte di lavorare con la massima unità di intenti al fine di poter raggiungere questo importante obiettivo. Il dibattito non può comunque concentrarsi esclusivamente sull'allungamento della pista". 

"Si deve aprire un confronto anche sull'impatto ambientale, - proseguono Anselmi e Gucciardo - sulle modifiche alla viabilità circostante e sulla messa in sicurezza della zona dal punto di vista urbanistico e idraulico. Al fine di aprire una discussione seria e approfondita si deve inoltre poter disporre di tutta la documentazione obbligatoria relativa alla pianificazione dell'operazione: è perciò quanto mai fondamentale che i documenti mancanti siano reperiti nel più breve tempo possibile. Si deve discutere del futuro dell'infrastruttura senza però dimenticarsi delle criticità attuali".

"Lo scalo - proseguono i due esponenti di Cgil - non può fare a meno di una programmazione relativa ai prossimi mesi. Sarebbe ad esempio importante allestire un collegamento con Pisa, Firenze o altre realtà aeroportuali al fine di consentire ai turisti stranieri di raggiungere velocemente l’isola. In collaborazione con i tour operator e con le varie associazioni si potrebbe inoltre pensare allo sviluppo della mobilità ecologica mettendo a disposizione ad esempio auto elettriche o bus navetta elettrici. E' insomma importante iniziare a programmare il futuro partendo dal presente".

Segnaliamo che già esiste il servizio di collegamento aereo con Pisa e Firenze, e in estate anche con Milano, in base al servizio di continuità territoriale gestito da Silver Air. A questo proposito si veda questo link.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Si tratta della Celleriite, nuova scoperta mondiale, che prende il nome da Luigi Celleri a cui è intitolato il museo mineralogico Mum di San Piero
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Franco Bonciani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità