Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:46 METEO:PORTOFERRAIO12°15°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 22 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La festa dell’Alcione per la promozione in serie C: è la prima volta in 72 anni

Cronaca lunedì 03 febbraio 2014 ore 18:06

"Berlinguer figura storica ed attuale", l'incontro a Venturina

L'incontro a Venturina

Sul sito di Pierpaolo Farina 370.000 giovani iscritti



CAMPIGLIA MARITTIMA — A 30 anni dalla morte Enrico Berlinguer è un punto di riferimento per giovani e giovanissimi.

E’ quanto emerge dal libro, dal sito web e dalle parole di Pierpaolo Farina, relatore dell’incontro sulla contemporaneità del ciclo “A passo d’uomo” organizzato dal comune di Campiglia nell’auditorium di "Sviluppo Toscana" a Venturina.

Ospite l’on. Fabio Mussi, testimone diretto della stagione berligueriana che rappresentò per milioni di italiani l’orizzonte di una speranza per la costruzione di un mondo più giusto e solidale.

Pierpaolo Farina apre nel 2009 il primo sito web dedicato a Enrico Berlinguer, a giugno 2013 esce il libro “Casa per casa, strada per strada”, titolo tratto dalle ultime parole del comizio, l’ultimo, che Berlinguer tenne a Padova e durante il quale fu colpito dall’emorragia cerebrale in seguito alla quale morì nell’ospedale della stessa città l’11 giugno 1984.

Il sindaco Soffritti nel presentare l’incontro, ha sottolineato di essere stata colpita dal fatto che un ragazzo così giovane come l’autore, nato nel 1989, quindi dopo la morte di Berlinguer, abbia scoperto e si sia appassiono tanto alla figura e alle idee di Berlinguer e che il sito che ha creato abbia 370.000 iscritti, quasi tutti giovani e giovanissimi.

Dati che colpiscono, ma che al tempo stesso confermano ciò che questa personalità politica significò per gli italiani; il sindaco infatti, anche attraverso un suo ricordo personale, pone l’accento su quanto la morte di Berlinguer creò sconcerto in tutti, indipendentemente dall’appartenenza politica e dal ruolo di ognuno, c’era il sentimento comune di aver perso un grande uomo, una persona che aveva dato tanto e tanto avrebbe potuto ancora dare alla comunità.

Mussi in un intervento ampio ha ricordato tra l’altro lo spessore di Berlinguer come persona lungimirante che con grande anticipo aveva riconosciuto l’importanza di affrontare i temi della globalizzazione, dell’ambiente, dell’emancipazione delle donne.

Berlinguer pose al centro dell’attenzione la questione morale legandola alla grande domanda di che cosa siano felicità e infelicità; e perché inoltre, nelle società sviluppate il senso di frustrazione accomuna sia la parte più debole della popolazione sia coloro che hanno raggiunto benessere economico e sociale.

Anche per questi temi, emersi dalle sue stesse parole nel video “La voce di Enrico Berlinguer” proiettato in occasione dell’incontro a Venturina, la figura di Berlinguer ritratta da Pierpaolo Farina supera le barriere politiche e diventa un tre, patrimonio di idee per “una politica – ha detto Mussi – molto alta nei contenuti, ma popolare di massa”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I proprietari ormai anziani devono trasferirsi in paese e cercano una sistemazione per il pony. Ecco le informazioni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Cronaca

Attualità