Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:35 METEO:PORTOFERRAIO12°15°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 23 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sorprende i ladri nel suo bar: la reazione disperata della negoziante che protegge l’incasso

Attualità mercoledì 05 luglio 2023 ore 15:58

Oltre un milione di euro per gli impianti sportivi

Foto di repertorio

Sono tre i Comuni delle isole toscane che rientrano nel contributo regionale: Portoferraio, Porto Azzurro e Capraia Isola



ARCIPELAGO TOSCANO — Sono oltre un milione di euro i fondi stanziati dalla Regione Toscana per la riqualificazione degli impianti sportivi dei Comuni dell'Arcipelago Toscano.

Si tratta del Comune di Portoferraio, del Comune di Porto Azzurro e del Comune di Capraia Isola.

Gli interventi sono i seguenti: per Portoferraio il costo complessivo della riqualificazione dell'impianto sportivo "Scagliotti" è di 473mila 500 euro di cui 400mila di contributo regionale richiesto, per Porto Azzurro per la riqualificazione del campo sportivo "Daniele Cecchini" è di 460mila euro di cui 400mola di contributo regionale richiesto mentre per Capraia Isola si tratta della palestra del polo scolastico "Nolli" per un importo globale di circa 213mila euro a fronte di un contributo regionale di circa 202mila euro.

"Con questo bando diamo un sostegno significativo di quasi 12 milioni di euro complessivi a ben 40 interventi finalizzati al miglioramento e alla qualificazione del sistema toscano di impianti e spazi sportivi pubblici”. 

Così il presidente Eugenio Giani ha introdotto la conferenza stampa convocata per illustrare gli esiti dell’avviso pubblico della Regione sull’impiantistica sportiva.


“Fin dall’inizio della legislatura - ha proseguito il presidente, che ha anche la delega allo sport - mi sono posto l’obiettivo di investire non tanto sui grandi impianti, ma sulla possibilità di utilizzare e rinnovare gli impianti sportivi che ogni amministrazione ha ritenendo la pratica sportiva fondamentale. Nel 2021 abbiamo quindi pubblicato un primo bando da 10 milioni, cui è seguito un secondo bando, nel 2022, da 30 milioni, e quindi quello che presentiamo oggi. Complessivamente abbiamo superato 50 milioni di euro di risorse grazie alle quali abbiamo finanziato interventi in ben 210 comuni toscani sui 273”.


“Sono molto soddisfatto di questo risultato - ha aggiunto il presidente - anche perché abbiamo innescato un processo virtuoso: spesso al finanziamento regionale hanno corrisposto importanti sinergie locali, ed è stata coinvolta tutta la Toscana diffusa. Se infatti leggete la graduatoria dell’ultimo bando ai primi tre posti trovate Zeri (Massa Carrara), Villa Collemandina (Lucca) e Marciano della Chiana (Arezzo): tutti piccoli comuni”.

Le risorse messe a disposizione per finanziare l’avviso pubblico 2023 ammontavano originariamente a poco meno di 11 milioni (10,8), ma a seguito di una recente variazione di bilancio sono state integrate per arrivare a un ammontare complessivo di € 11.786.000 euro.Rispetto a questa offerta, le domande di contributo inserite nella graduatoria sono state 163.
I progetti presentati riguardavano l’ampliamento di spazi e impianti sportivi e la realizzazione di nuovi impianti ma anche interventi di recupero di ristrutturazione, di manutenzione straordinaria, di miglioramento sismico, di efficientamento energetico, di messa a norma e messa in sicurezza; e,ancora, la realizzazione di nuovi spazi attrezzati e di aree verdi che favoriscano la pratica motoria e sportiva e l’ acquisto di arredi e attrezzature sportive.
Ai fini della compilazione della graduatoria sono state considerate prioritarie (e destinatarie di punteggio aggiuntivo) le istanze che erano state presentati nelle annualità 2021 e 2022 ma che non avevano beneficiato del contributo, gli interventi già avviati, ma non conclusi, al momento della presentazione dell’istanza di contributo, gli interventi corredati di progetto esecutivo oppure con livello di progettazione tale da poter essere messo a gara; e ancora gli interventi che prevedano l’efficientamento energetico, l’abbattimento di barriere, il miglioramento della sicurezza dell’impianto sportivo e quelli per l’omologazione dell’impianto sportivo alle Federazioni sportive di appartenenza.


Dopo la pubblicazione della graduatoria nelle prossime settimane verrà pubblicato il decreto con l’assegnazione delle risorse. Il contributo previsto per ogni soggetto ammesso al finanziamento sarà in conto capitale, con una compartecipazione obbligatoria da parte dei soggetti titolari dei progetti, di almeno il 10% del costo complessivo di ogni intervento (per i piccoli comuni questa quota sarà del 5%).


Secondo quanto previsto dall’avviso, l’avvio lavori di ogni opera dovrà avvenire entro il prossimo 30 novembre; le opere finanziate dovranno poi essere completate entro il 30 novembre 2024.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un 20enne è accusato di tentato omicidio della madre. È stato arrestato e condotto presso il carcere di Livorno
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Monitor Traghetti

Politica