comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:24 METEO:PORTOFERRAIO13°16°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 28 novembre 2020
corriere tv
Maltempo in Sardegna, le immagini della devastazione a Bitti La diretta video

Attualità martedì 09 giugno 2020 ore 17:31

Dissalatore di Mola, Valdicornia contro lo stop

Il rendering del dissalatore di Mola

I sindaci della Valdicornia spiegano l'utilità del dissalatore di Mola e le conseguenze che lo stop ai lavori porterebbe



VALDICORNIA — I sindaci dei Comuni della Val di Cornia hanno firmato una nota congiunta contro i ritardi nella realizzazione del dissalatore di Mola. I firmatari sono: Jessica Pasquini sindaca di Suvereto, Alberta Ticciati sindaca di Campiglia Marittima, Francesco Ferrari sindaco di Piombino, Alessandro Massimo Bandini sindaco di San Vincenzo, Alessandro Scalzini sindaco di Sassetta e Francesco Govi sindaco di Monteverdi Marittimo.

Recente lo stop ai lavori con una apposita ordinanza del Comune di Capoliveri (leggi qui l'articolo collegato).

"Come è noto, le falde acquifere della Val di Cornia non godono di ottima salute, con un deficit idrico aggravato dalla salinizzazione della falda. - hanno spiegato i sindaci - Da alcuni anni sono in corso studi e pratiche per favorire la ricarica di queste falde e diminuire i prelievi, anche recuperando le acque reflue dei depuratori per uso irriguo, che non si sono dimostrati però sufficienti a risolvere il problema della scarsità di risorsa per i numerosi utilizzi necessari (civile, industriale, artigianale, agricolo). In questo quadro si inserisce anche il prelievo di acqua da parte dell’Isola d’Elba che da un lato acuisce i problemi del continente, dall’altro lato crea una pericolosa dipendenza dell’isola ad una condotta vecchia circa 30 anni che è l’unica via, con tutte le criticità del caso, di approvvigionamento idrico di quel territorio".

"Per questo motivo il dissalatore di Mola è uno strumento fondamentale e irrinunciabile non soltanto per un Comune, piuttosto che per un altro, ma per l’intera Isola d’Elba e per tutta la Val di Cornia. In gioco c’è la tenuta di un intero sistema produttivo, civile, turistico, di largo respiro, che comprende comunità diverse che insieme raccolgono circa 100mila abitanti che nel periodo estivo quadruplicano. - hanno sottolineato i sindaci - I ritardi nella realizzazione del dissalatore, opera che consentirebbe di risparmiare almeno 2 milioni di metri cubi all’anno degli attuali 5 milioni che sono attualmente prelevati dalle falde della Val di Cornia e trasferiti all’Elba per mezzo della condotta sottomarina, non sono più accettabili, come non è accettabile il rischio, oltre quello di approvvigionamento idrico, di perdere la copertura finanziaria di circa 15 milioni di euro, tramite la tariffa e soprattutto tramite fondi pubblici messi a disposizione da Governo e Regione Toscana, se l’opera non sarà realizzata entro il 2021. Questo quadro potrebbe essere aggravato dall’azione che l’Autorità Idrica Toscana ha messo in campo, cioè l'eventuale blocco dei nuovi allacci alla rete idrica in tutti i comuni della Val di Cornia e dell’Elba, la paralisi economico-produttiva di un’intera area" (leggi qui l'articolo collegato)

"Sia dato rapidamente corso – hanno affermato i sindaci dei Comuni della Val di Cornia - alle decisioni che tutti i firmatari dell’Accordo di Programma del 2011 hanno preso a favore della realizzazione dell’impianto di Mola, che ha visto completato il suo complesso iter amministrativo nel 2017 con tutte le necessarie verifiche ed autorizzazioni di natura ambientale, paesaggistica e urbanistica, e l’Autorità Idrica revochi il blocco degli allacci. Non possiamo tollerare che i nostri territori subiscano un così grave danno per ripensamenti e posizioni personali brandite a rischio di un servizio essenziale come quello idrico. Siamo pronti ad ogni azione a tutela del nostri cittadini e delle nostre attività. Questo scenario di incertezza, per il duplice rischio connesso alla mancata realizzazione del dissalatore e all’allaccio di nuove utenze, rischia di provocare gravi danni socio economici ai nostri territori, già provati da un contesto particolarmente critico che affligge l’intero paese".



Tag
 
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Politica

Attualità

Sport