QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 27°32° 
Domani 26°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 26 giugno 2019

Attualità giovedì 07 maggio 2015 ore 16:56

"Il tour di Rossi non ha toccato i veri problemi"

La candidata del Movimento 5 Stelle Irene Pecchia commenta il tour elettorale del governatore uscente Enrico Rossi sulla costa tirrenica



ROSIGNANO SOLVAY — "La scorsa settimana abbiamo avuto l'onere di ospitare nella nostra costa Enrico Rossi. A Rosignano Solvay il presidente regionale uscente (speriamo) apre la sua campagna elettorale: sorrisi e strette di mano tra il direttore dell'insediamento chimico "Solvay", Enrico Rossi e il Sindaco di Rosignano. 

E promesse reciproche: io investo 20 milioni di euro su un vecchio impianto ad alto rischio, tu ti impegni per farmi avere l'energia a prezzo agevolato: per gli scarichi in mare vedremo! Così si è concretizzato l'accordo elettorale tra un grande elettore (Solvay) e il governatore uscente e rientrante: qualche migliaio di voti tra clienti e disinformati che non si buttano mai via, specie di fronte alla caduta verticale di credibilità del Pd di Renzi a livello nazionale. 

Non si è parlato dello snodo ferroviario di servizio dello stabilimento Solvay, collocato in zona densamente popolata, non si è parlato delle acque reflue delle Spiaggie Bianche e neanche del deposito di etilene liquido a due passi dalla cittadina.

Dopo Solvay Enrico si è spostato verso sud. Neanche le proteste degli operai della Smith lo hanno fermato, per loro giusto un pensierino ad hoc per il 1° maggio esprimendogli tutto il suo sostegno. Nel frattempo, parlando di fatti e non parole, sulla questione il M5stelle aveva aperto un confronto con il Ministro Poletti grazie alla senatrice Paglini. 

Passando per le valli cecinesi il nostro "signor Rossi" si è forse ricordato che il primo investimento da fare in questo territorio è quello di un dissalatore per sganciare la Solvay dallo sfruttamento insostenibile del salgemma per restituire acqua a territorio e popolazione? 

E la richiesta dell'Assessore Bramerini di far convergere le royalties di queste multinazionali su questa valle? Forse 3 milioni di euro tre anni fa, sarebbero serviti ad investire in settori strategici, creando quei posti di lavoro che fra un mese verranno a mancare?!

Cecina è un porto incompleto, con una foce deviata contro natura, ripascimenti di spiagge erose con sabbia melmosa dragata da un fiume inquinato, un ospedale a rischio chiusura depredato dei servizi essenziali; ma qui Rossi non si è proprio fermato. Ha continuato sereno il suo tour passando per Castagneto, poi Campiglia, un panorama di colline mangiate dalle escavazioni che fanno da pendant con la Tirrenica.

La meta importante è Terre dell' Etruria, l'incontro con la cooperativa leader di prodotti locali: scompariranno e svaniranno con l'arrivo del famoso TTIP.
Il mondo globale chiama! Eccoci a Piombino, lo stesso giorno dell'incontro tra Sindacati e Cevital, ma il traghetto partiva....e Rossi pure, neanche un salutino all'amico algerino.

Elba: probabilmente è tornato a nuoto. Io spero che il 31 maggio chi legge capisca che è l'ora di cambiare, ma per davvero!"



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca