Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:50 METEO:PORTOFERRAIO26°27°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 04 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Marmolada, due escursionisti vengono sfiorati dalla colata di ghiaccio

Cronaca martedì 22 aprile 2014 ore 13:35

Gattina in pericolo salvata dall'Enpa

Il gatto ferito

Un salvataggio pasquale firmato Enpa



ISOLA D'ELBA — "Non ci sono feste che tengano quando bisogna soccorrere un animale in difficoltà". Con queste parole i volontari Enpa raccontano del loro ultimo intervento di salvataggio avvenuto proprio il giorno di Pasqua. A dover essere soccorsa è stata una giovane gatta che da molto tempo vagava in zona Valdana (Capoliveri, Is.d'Elba) con un laccio di nylon posizionato all'altezza del bacino.

La segnalazione è giunta dalla Signora Stella di Firenze, da anni affezionata turista dell'isola. E' grazie alla sua sensibilità che è stato possibile aiutare questa innocente creatura. Il laccio, a nodo scorsoio, doveva essere una rudimentale trappola tesa da qualche cacciatore, o comunque da qualcuno cui dava fastidio la presenza di questo povero animale in zona. Ancora una volta solo l'attenzione di una turista ha permesso di venire a conoscenza del caso...
I volontari si sono recati sul posto e con la gabbia trappola sono riusciti a prendere la gattina che si presentava con il laccio letteralmente incarnato nella muscolatura del bacino. Segno che l'episodio doveva essere accaduto da diversi mesi e non potendosi liberare dalla presa, il laccio è rimasto stretto intorno al corpo.

Grazie al numero di reperibilità veterinaria - finalmente operativo - il gatto è stato sottoposto ad anestesia per consentire la rimozione del laccio dalla carne e procedere alla disinfezione delle ferite, alla sutura, e alla somministrazione di un potente antibiotico.

Quello che impressiona - e invitiamo ad osservare le fotografie allegate - è il diametro del laccio che era inferiore ai 10 centimetri. Il rischio per l'animale, secondo il veterinario, era che il laccio potesse aver compromesso la muscolatura del bacino con conseguenze serie. Fortunatamente così non è stato e la gattina è ora in salvo e in via di guarigione.

Cogliamo l'occasione per ringraziare di cuore la Sig.ra Stella per averci contattato e per averci sostenuto anche economicamente per le cure veterinarie prestate. Un esempio di sensibilità e di cuore che dovrebbe essere di esempio a molti.
ENPA Is. d'Elba


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Era stato per tanti anni medico di famiglia ed era molto conosciuto e stimato. Era stato anche vicesindaco del Comune di Campo nell'Elba
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità