Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:30 METEO:PORTOFERRAIO19°22°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 13 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Tutto sulle avversarie dell'Italia che debutta sabato contro l'Albania

Attualità giovedì 23 ottobre 2014 ore 18:06

Trasporto malati, solo un traghetto su due lo fa

Delle compagnie di navigazione, solo la Toremar accetta l'ambulanza con il paziente a bordo impossibilitato a muoversi, per la Moby restano a terra



PORTOFERRAIO — Stessa società, regole diverse. Toremar e Moby attuano protocolli differenti per il trasporto di ambulanze con malato a bordo. Sulla prima l'accesso è consentito, sulla seconda no. 

Le segnalazioni sulla diversità di trattamento da una compagnia all'altra, che ricordiamo fanno capo ad un'unica proprietà, ci sono giunte da diversi operatori del settore. La denuncia è chiara: così diventa difficile sia il trasporto programmato che la risposta all'emergenza.

La discrepanza si verifica nei casi in cui il paziente è "barellato", cioè impossibilitato a lasciare l'ambulanza durante il trasporto perchè le sue condizioni non lo permettono. Può essere il caso di un trauma da incidente stradale o una condizione clinica su cui il movimento può influire negativamente. Se il primo traghetto disponibile è Toremar si sale e l'equipaggio dell'ambulanza resta con il paziente nel garage con le macchine parcheggiate. Anche questa pratica è al limite poichè la sosta di passeggeri nel garage durante la navigazione è vietata.

Se la Toremar è appena salpata, tocca aspettare.

I motivi, ci riferiscono, sono strutturali: alcuni traghetti della Moby non avrebbero un impianto di aerazione tale da permettere che malato e personale medico sostino nel garage per la durata della navigazione.

Il problema è relativo durante l'estate quando il numero dei collegamenti fra Portoferraio e Piombino è alto (oltre a Moby e Toremar ci sono altre due compagnie di navigazione disponibili), ma diventa importante d'inverno quando il numero delle corse scende drasticamente.

La pratica è nota agli operatori del settore sanitario, tanto che i trasporti dei pazienti sul continente vengono fatti con la tabella degli orari in mano. A chi ha sollevato il problema internamente è stato risposto che la presenza dell'elicottero garantisce il servizio in caso di emergenza sanitaria grave.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Maltempo previsto per la giornata di domani con l'emittente di un bollettino di vigilanza meteo con codice giallo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Attualità