Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:00 METEO:PORTOFERRAIO15°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 16 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
G7 in musica: Bocelli canta 'Nessun dorma', Biden chiude gli occhi, Meloni si scatena nel ballo

Attualità sabato 17 dicembre 2022 ore 14:00

Sempre in aiuto, riconoscimento a 1.790 volontari di Protezione civile

Un momento della cerimonia con Curcio, Giani, Monni
Un momento della cerimonia con Curcio, Giani, Monni

Nel corso della cerimonia è stato costituito il Comitato regionale del volontariato di Pc. Presenti Curcio, Giani e l'assessora Monni



SCANDICCI — Sempre in aiuto nei principali scenari di crisi in Toscana - come con i nubifragi delle scorse ore - ma anche fuori dal territorio regionale: loro sono gli operatori di Protezione civile, volontarie e volontari che offrono il loro tempo e il loro impegno con passione e generosità. Ebbene: oggi in 1.790 hanno ricevuto un riconoscimento per la loro opera in occasione della Giornata regionale del volontariato di Protezione civile.

La cerimonia - a cui hanno preso fisicamente parte oltre 500 volontari di Protezione civile, con una selezione di mezzi e attrezzature - si è svolta a Scandicci alla presenza del Capo Dipartimento nazionale della Protezione civile Fabrizio Curcio, del presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e dell’assessora regionale all’ambiente e alla protezione Civile Monia Monni.

La consegna dei riconoscimenti è stata preceduta dal resoconto dei risultati degli Stati Generali del Volontariato, iniziativa organizzata a Roma dal Dipartimento Nazionale durante il mese di Giugno, che ha visto una massiccia partecipazione del volontariato toscano.

Oltre a fare il punto su quanto già avvenuto, la Giornata regionale della Protezione Civile ha visto l'istituzione del Comitato regionale del volontariato di Protezione civile con la firma della sua composizione. Il nuovo strumento partecipativo e di coordinamento è composto dai rappresentanti del volontariato organizzato e dei gruppi comunali di protezione civile.

I riconoscimenti ai volontari e volontarie

L’iniziativa è stata organizzata anzitutto per ringraziare l’organizzazione di Protezione civile regionale, consegnando un riconoscimento ai tanti volontari e volontarie di protezione civile che hanno partecipato alle numerose emergenze che si sono verificate nel corso del 2022, ma anche per sottoscrivere davanti ai veri protagonisti della gestione dell’emergenza l’atto che sancisce la nascita del Comitato del Volontariato di Protezione civile regionale.

L’anno 2022 è stato segnato da numerosi momenti di crisi: dalla crisi umanitaria conseguente allo scoppio della guerra in Ucraina, alle criticità causate dal forte maltempo che ha colpito la Toscana nel mese di Agosto, ma anche per gli incendi boschivi, oltre all’intervento nelle Marche dopo l’alluvione che ha colpito i territori intorno a Senigallia

Tutto questo ha coinvolto ben 1.790 volontari di Protezione civile, che hanno a vario titolo partecipato alla Colonna Mobile Regione Toscana mettendo in campo impegno, passione, capacità e professionalità. A tutti loro, tramite le associazioni di riferimento, sono stati consegnati degli attestati di ringraziamento da parte del presidente Giani e dell’assessora Monni, alla presenza dello stesso Curcio.

Sono stati 764 i volontari ad operare nell’ambito delle iniziative per l’Ucraina, 181 quelli che si sono impegnati nelle Marche, 776 attivi sui fronti degli eventi meteo in Agosto, 256 quelli che durante gli incendi hanno fatto da interfaccia e supporto alle operazioni di gestione degli eventi.

Hanno detto

"Il sistema regionale di Protezione civile funziona perfettamente e questi ultimi due giorni ne sono la prova" ha Giani riferendosi ai nubifragi che hanno colpito il territorio toscano nelle scorse ore.

"Questa iniziativa è un modo per ringraziare i volontari", ha aggiunto sottolineando che "la Protezione civile in questi 50 anni si è integrata sempre di più con le realtà in cui ci sono solidarietà e impegno, così da risolvere tanti problemi e affrontare con competenza quelle criticità che oggi si presentano sempre più spesso”.

"L'emergenza di queste ore è stata gestita in modo ottimale – ha evidenziato Monni -. Il sistema delle opere di difesa ha funzionato, così come ha funzionato il sistema di Protezione civile. Se lo stesso evento fosse avvenuto dieci anni fa non avremmo reagito con la stessa tranquillità e intensità". 

"Per quello che riguarda il tema delle emergenze - ha detto Curcio - la Toscana certamente è una delle regioni leader. Il sistema di previsione meteorologico nella Regione Toscana è un'eccellenza, anche a livello internazionale. Oggi qui è stata firmata la composizione del Comitato regionale del volontariato di Protezione civile, che significa confronto con il mondo del volontariato regionale e collaborazione con il Comitato nazionale". 

Curcio si è soffermato sulle peculiarità della Toscana: "Il territorio toscano è complesso: presenta anche di alcuni aspetti di fragilità - ha ricordato - come dissesto idrogeologico, zone sismiche. E’ uno di quei territori dove la natura ci consente di ammirarla, ma anche di misurarci con essa. Devo però dire che il sistema di Protezione civile, che è fatto sia dal sistema di volontariato e dalle strutture operative, che da funzionari e dirigenti, da Regione, amministratori e sindaci, ha dimostrato sempre grande reattività". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna di 50 anni è stata denunciata dai carabinieri con l'accusa di furto. Ecco cosa è accaduto
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca