Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:30 METEO:PORTOFERRAIO14°16°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 14 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Gaza, l'esercito israeliano attacca con forze aeree e truppe via terra

Politica venerdì 27 febbraio 2015 ore 17:11

Tasse comunali ferme per il 2015 a Capoliveri

Ad annunciarlo è stato l'assessore Claudio Della Lucia durante un incontro con le associazioni di categoria che incontreranno anche gli altri sindaci



CAPOLIVERI — Le associazioni di categoria elbane hanno incontrato l’assessore Claudio Della Lucia a Capoliveri per conoscere le politiche fiscali del prossimo bilancio comunale. In questo periodo di grave difficoltà dell’economia, le scelte dei comuni possono favorire o svantaggiare le imprese locali, con ripercussioni sulla loro competitività, già molto difficile in un territorio come l’Elba, per i costi da sostenere per la mobilità. 

Per questo motivo le associazioni hanno chiesto a tutti i Comuni del comprensorio un incontro su questi temi e Capoliveri è stato il primo a rispondere. Le associazioni hanno apprezzato la disponibilità del Comune che tra le altre cose ha annunciato, tramite il suo assessore, di non prevedere aumenti per il 2015 e di aver messo in programma azioni tese a razionalizzare la spesa nel settore dello smaltimento dei rifiuti urbani, cosa da cui evidentemente le aziende potranno trarre concreti benefici. 

In pratica resteranno ferme le tariffe dell’addizionale, dell’Imu e della Tasi, e prevedibilmente ci sarà un alleggerimento della Tari. Le associazioni hanno chiesto una maggiore attenzione alle attività produttive anche in materia di rateizzazione dei pagamenti delle imposte che spesso vedono scadenze sempre molto ravvicinate e concentrate negli ultimi mesi dell’anno ed hanno dato atto al Comune di Capoliveri della buona pratica di concedere sulle tariffe scadute la maggior rateizzazione possibile. 

Sull’IMU, vista la possibilità che in futuro venga introdotta dallo Stato anche sui terreni agricoli, le associazioni hanno proposto al Comune di prevedere in ogni caso, per i suddetti immobili, l’aliquota più bassa. Nel corso dell’incontro Della Lucia ha annunciato anche che l’Amministrazione sta valutando di migliorare l’area del mercato settimanale, in particolare con interventi nel campo dei servizi e dell’arredo urbano. 

Le associazioni ricordano alle imprese che sono cambiati i meccanismi di calcolo della Tari. Pertanto invitano le aziende che occupano suolo pubblico e che svolgono attività per meno di 180 giorni a comunicarlo con urgenza al comune al fine di usufruire dello sconto previsto per le attività stagionali. Le attività, poi, che hanno rifiuti speciali, dovranno fare la comunicazione per ottenere lo sgravio sulle superfici che producono tali rifiuti, con allegato la documentazione che dimostra la consegna dei rifiuti ad aziende diverse da Esa.

Le associazioni che hanno partecipato sono: CNA Isola d’Elba, Confesercenti, Coldiretti, Confcommercio Isola d’Elba, Confindustria I. d’Elba, Faita Elba, Associazione albergatori elbani

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Si tratta della Celleriite, nuova scoperta mondiale, che prende il nome da Luigi Celleri a cui è intitolato il museo mineralogico Mum di San Piero
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport