Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PORTOFERRAIO19°21°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 23 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Quota 100, Draghi: «Non sarà rinnovata e puntiamo a un graduale ritorno alla normalità»

Attualità martedì 27 aprile 2021 ore 15:33

Puliamo il nostro Parco, prima giornata a Cavo

I materiali rimossi dal sentiero a Cavo

L'iniziativa ha coinvolto l'amministrazione comunale, la Protezione civile, il Cai ed Esa sotto l'egida della Carta Cets del Parco Arcipelago toscano



RIO — Una giornata all'insegna dell'ambiente, quella che si è svolta domenica 25 Aprile scorso a Cavo. L'Amministrazione Comunale di Rio, in collaborazione con la locale Protezione Civile, il Cai sottosezione dell'Elba, il personale e l'amministrazione di Esa SpA hanno contribuito fattivamente alla pulizia del sentiero n. 260 a Cavo. 

Le operazioni, come si legge in una nota congiunta del Comune di Rio, Parco ed Esa, si sono svolte sotto l'egida della Carta Europea del Turismo Sostenibile perché già previste nella scheda n. 14 presentata da Esa Spa dal titolo “Puliamo il nostro Parco”. 

"Da qualche tempo, il mondo del volontariato, in silenzio, si è attivato e sono diverse le iniziative di pulizia del territorio elbano intraprese: il ringraziamento più sentito va ai volontari e alle associazioni locali. - si legge nella nota - Questa del Comune di Rio, come quella già svolta nel Comune di Portoferraio, è stata imponente per dimensioni perché sono stati raccolti diversi rifiuti abbandonati da decenni e molti erano gli ingombranti". 

Esa Spa infatti, nell'ambito del Piano d'Azione della Cets valido per il quinquennio 2021-2025, ha inteso promuovere almeno una giornata di pulizia per ogni comune elbano una volta all’anno, coinvolgendo le associazioni di volontariato tramite eventi aperti a tutti.

La finalità dell'iniziativa di Esa in Cets vuol raggiungere l'importante obiettivo di eliminare le discariche abusive presenti nel nostro territorio, sensibilizzare i fruitori del Parco al rispetto dell’ambiente per ridurre le emissioni di anidride carbonica, l’inquinamento e lo spreco di risorse (la cosiddetta impronta ecologica).

Esa inoltre fa sapere che è già funzionante un sito web progettato e curato dal CAI per la segnalazione partecipata dei cittadini contro gli abbandoni .

Presto sarà definito anche il progetto per il recupero dei rifiuti pericolosi tipo eternit e carta catramata, ma nel frattempo continuerà l’opera dei volontari per la pulizia dell’Isola. Quindi dopo le belle esperienze di Portoferraio e di Rio, saranno nuovamente coinvolti gli Enti Pubblici e le associazioni per promuovere e realizzare altre azioni di rispetto dell’ambiente anche attraverso la realizzazione di cartellonistica dedicata, la diffusione del materiale informativo realizzato da Esa Spa e dal Parco inerente il corretto smaltimento dei rifiuti.

L'impegno di Esa sarà ancor più volto ad ottenere una mirata informazione attraverso il sito web e i canali social, non solo a terra, saranno inoltre organizzate e sostenute anche azioni di pulizia degli arenili e specchi acquei.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il noto calciatore, già bomber della Roma e nella Nazionale italiana, riprenderà a giocare con la squadra elbana aderente alla Conifa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità