comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 19°31° 
Domani 18°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 06 luglio 2020
corriere tv
Milano, Salvini: «Entro settembre nome candidato sindaco»

Politica sabato 21 gennaio 2017 ore 12:00

Scuola riese, la cronistoria degli interventi

​Plesso scolastico di Rio nell'Elba e scuole medie: un po' di cronistoria dei progetti, degli interventi e dei finanziamenti



RIO NELL'ELBA — "La precedente amministrazione nel 2012 - spiegano il sindaco De Santi e il vicesindaco Matacera in risposta al Pd e alla minoranza riese in una nota congiunta - decise di trasferire gli alunni della scuola media a Rio Marina, usufruendo, in accordo con il Comune dello stesso paese, di parte delle scuole elementari e dando un contributo di 4.114 euro per l’adeguamento delle aule. 

La scuola materna fu collocata in locali privati dietro corresponsione di un affitto mensile di 3.000 euro. Il trasferimento fu effettuato a dicembre 2012 - inizio anno 2013, quando cioè ancora non era stato approvato il progetto esecutivo dell’opera di ristrutturazione dell’edificio scolastico per un importo complessivo di 960.000 euro. 

Gli alunni usufruiscono pertanto della sede di Rio Marina da gennaio 2013, mentre il progetto esecutivo fu approvato l'11 giugno 2013. I ragazzi quindi avrebbero potuto finire l’anno scolastico all’interno della propria scuola con un risparmio per l'amministrazione di Rio Elba di ben 6 mesi di affitto per lo stabile che ospitava la scuola materna. 

Nel luglio 2013 venivano affidati i lavori e il 16 settembre 2013 veniva affidato l’incarico di coordinatore della sicurezza. I lavori partirono effettivamente solo a metà settembre dell’anno 2013 ma la scuola fu chiusa ben nove mesi prima inutilmente. 

Nel progetto non furono previsti lavori alla palestra, dove erano già ben visibili problemi di infiltrazioni d’acqua dal solaio sovrastante che aveva deteriorato intonaci, impianti e pavimentazione, rendendo quindi inagibili gli ambienti che lo erano anche in funzione degli impianti termici sospesi a parete, e quindi pericolosi, e per le vetrate non adeguate agli urti. 

Già dal 2008/2009, data in cui furono fatti i lavori precedenti, erano emersi i problemi di infiltrazione delle acque piovane ed essendo i locali inagibili per l’attività di educazione fisica venne utilizzato lo spazio dell’ex circolo ricreativo. 

Il 16 aprile 2014 la precedente amministrazione, a meno di due mesi dalla fine del proprio mandato, approvava una variante in corso d’opera sui lavori di ristrutturazione del plesso scolastico, che prevedeva alcuni rinforzi strutturali dei solai esistenti e per sopperire alla spesa utilizzava circa 110mila euro delle economie di gara e, con variata distribuzione della spesa, stralciava tutte le opere necessarie all’interno della scuola materna, quali ricostruzioni delle pareti interne, controsoffitti, bagni e pavimentazioni. 

Pertanto i locali della scuola materna ci furono consegnati a settembre 2014 dal direttore dei lavori completamente inagibili. Come già detto, per sopperire a tutte queste gravi lacune, questa amministrazione richiese urgentemente alla Regione un nuovo finanziamento, concesso per 108mila euro e provvide ad approvare un nuovo progetto che ha reso la scuola materna agibile e funzionale a misura di bambino. 

La Scuola materna ha pertanto ripreso il normale funzionamento da settembre 2015. La precedente amministrazione decise inoltre di adibire gli ex locali utilizzati come palestra dalla scuola media per la realizzazione di un nuovo asilo nido. Richiesero pertanto un finanziamento in Regione e stipularono un mutuo per la copertura del 50% della spesa prevista. 

Essendoci già un mutuo contratto dall’anno 2010, questa amministrazione ha velocemente approvato il progetto esecutivo e inserendo le opportune modifiche, che hanno dato un ottimo risultato finale, e procedere con l’appalto dei lavori. Pertanto alla fine delle lavorazioni del mega progetto da 960 mila euro di ristrutturazione del plesso scolastico senza il nuovo ed ultimo intervento di questa amministrazione, che ha ottenuto un finanziamento a copertura del 100% della spesa con il nuovo progetto di completamento, avendo reperito un ulteriore finanziamento di 700mila euro, avremmo avuto come risultato la non utilizzazione della scuola materna e della palestra.

A ciò si aggiunge l'efficentamento energetico, l'accesso disabili con due elevatori e il giardino esterno, tutti interventi non previsti nel passato. Leggiamo sulla stampa che i lavori alla scuola media non sono ultimati a parere della minoranza.

Ma quali lavori?. La palestra. Ma come detto sopra questa non sarebbe mai esistita se non ci fosse stato il nuovo progetto e il nuovo finanziamento, che peraltro prevede anche, come detto, l’abbattimento delle barriere architettoniche con la realizzazione di ben due ascensori. 

Per la palestra si tratta di lavorare ancora ma poi ci sarà una scuola idonea e accessibile a tutti. Aggiungiamo pure che alcune opere strutturali sono risultate assolutamente carenti e abbiamo provveduto al consolidamento come spiegato dal funzionario alla minoranza alla presenza del sindaco stesso. 

La mensa, non oggetto di precedente ristrutturazione, era risultata inidonea e non a norma ed è stata completamente finita con nuovi accessori ed impianti. In effetti siamo rimasti stupiti dell’articolo di ieri della minoranza, che due giorni fa su invito del sindaco si è recata presso l’Ufficio lavori pubblici del Comune e ha avuto tutte le spiegazioni che sopra riportate, procedendo anche ad un sopralluogo dello stabile e verificando l’adeguatezza dei locali. 

Alla fine di tutto ciò ci chiediamo se a questo punto sia utile spiegare ancora o se si voglia solo fare sterile critica e polemica sul niente".  



Tag
 
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Cronaca

Attualità