QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 15° 
Domani 13°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 13 dicembre 2019

Cultura mercoledì 17 luglio 2019 ore 21:45

Barni:"La cultura forma cittadini consapevoli"

Da sinistra: Cecilia Pacini, Monica Barni e Cinzia Battaglia

Ad Elba Book Festival la vicepresidente ha illustrato le politiche culturali della Toscana e annunciato la lettura ad alta voce negli asili nido



RIO — Le istituzioni devono investire nella cultura. Promuovere la cultura e l'accesso ad essa significa contribuire a formare cittadini responsabili”, questo in sintesi il messaggio di Monica Barni, vicepresidente della Regione Toscana e assessora a Cultura, Università e Ricerca, questa mattina a Rio nell'Elba, sulla Terrazza del Barcocaio, durante un incontro promosso da Elba Book Festival a cui erano presenti alcune associazioni elbane. Presenti al tavolo insieme all'assessora regionale Barni anche l'assessora alla Cultura del Comune di Rio, Cinzia Battaglia e Cecilia Pacini, presidente di Italia Nostra Toscana e Arcipelago toscano, che ha sottolineato la necessità di lavorare sull'Elba e nell'arcipelago per costruire reti nell'ambito della cultura.

Barni ha illustrato le principali azioni messe in campo dalla Regione per promuovere l'accesso alla cultura: dal sistema regionale delle biblioteche, ai progetti per gli archivi, alle attività dello spettacolo, alle opportunità previste per i sistemi museali che decidono di collaborare fra di loro, fino ai progetti specifici per diffondere una vera e propria “cultura” della lettura e ai contributi regionali (20 milioni di euro) per la formazione universitaria.

Barni, a proposito delle azioni per promuovere l'accesso alla cultura, ha informato sulla campagna di comunicazione promossa dalla Regione Toscane e del Patto per la lettura che coinvolge i vari protagonisti della filiera del libro, ha inoltre sottolineato come sia importante il lavoro e la collaborazione fra istituzioni sui vari territori, per creare un'offerta culturale che in qualche modo coinvolga il territorio stesso, soprattutto nelle realtà periferiche come avviene anche nel caso dell'isola d'Elba.

La vicepresidente regionale ha inoltre espresso apprezzamento per Elba Book Festival e per la rete creata sul territorio, legata alla valorizzazione dei luoghi ma anche ai concetti della bibliodiversità, grazie al coinvolgimento degli editori indipendenti.

Una novità importante annunciata da Barni riguarda una delle azioni della campagna di promozione, attraverso la lettura ad alta voce, che dal prossimo anno coinvolgerà tutti gli asili nido della Toscana, proprio per favorire fin dalla primissima infanzia la familiarità verso la lettura e i libri per dare opportunità di accesso più ampie possibili.

Valentina Caffieri
© Riproduzione riservata

Barni sulla promozione della cultura ad Elba Book Festival


Tag

Si assentava dal posto di lavoro, arrestato il sindaco di Scalea

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità