QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 17°19° 
Domani 16°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 22 maggio 2019

Politica venerdì 19 aprile 2019 ore 10:09

"I soldi della fusione dispersi in mille rivoli"

I consiglieri del gruppo "Terra nostra"

Il gruppo "Terra nostra" commenta così le scelte sulle spese di bilancio attraverso le quali non vede progetti per migliorare il territorio



RIO — Il gruppo di minoranza consiliare del Comune di Rio Terra nostra boccia su tutti i fronti le scelte di bilancio dell'amministrazione comunale di Rio, guidata dal sindaco Marco Corsini.

"Il gruppo Terra nostra - in una nota dichiara - ha votato contro il bilancio 2019 presentato dalla maggioranza perché non porterà sviluppo al paese ma solo ristagno e recessione. Rio ha bisogno di iniezioni di denaro pubblico corrente e di fiducia da ritrovare nel proprio dna: cose che mancano entrambe nella manovra finanziaria proposta". 

L'attacco alla maggiorana arriva in particolare modo la scelta di come utilizzare le risorse economiche derivanti dalla fusione dei due Comuni di Rio Marina e Rio nell'Elba. 

"Colpisce lo sperpero di denaro derivante dalla fusione dei comuni, in mille insignificanti rivoli di spesa corrente, - prosegue Terra nostra - per metà degli 883 mila euro l’anno che potrebbero essere spesi in sviluppo e benefici collettivi. L’altra metà in spese di investimento pagate 'cash' in maniera incomprensibile, e assolutamente non significative: come l’acquisto di un camion per 120 mila euro, 30 mila per attrezzare una mensa scolastica, 40 mila in software e computer, 77 mila per spazzamento stradale e pulizia arenili. Non un euro per l’ elisoccorso, da noi richiesto con forza più di una volta. Lo stesso, 'cash', anche 160 mila per sistemare la caserma dei carabinieri. Queste spese potevano essere diluite nel tempo e consentire così di liberare risorse per portare vero benessere al paese".

"Noi lo consideriamo un inutile esborso di questo denaro pubblico, - aggiunge il gruppo di minoranza - che non sarà eterno negli anni, e che fin da subito poteva servire ad esempio per abbassare di qualche decimo l’aliquota di addizionale comunale Irpef che è stata confermata in una percentuale molto alta allo 0,8, oltretutto in un comune che ha i redditi più bassi di quelli accertati per la provincia di Livorno. Lo stesso, per non aumentare le tariffe Tari, o abbassare i costi dei posti barca ai residenti, oppure per non alzare il costo del pasto alle mense scolastiche e dello scuolabus, come hanno fatto con questa manovra, o per agevolare le tasse agli esercizi commerciali, o per abbassare i costi dei biglietti delle navi e favorire il turismo. Insomma, utilizzarli per il bene vero del paese". 

"Stupisce invece l’improvvisazione, - conclude Terra nostra - la superficialità della gestione dei soldi pubblici anche da chi ha già fatto molti anni in Giunta. Lo avevamo detto all’ inizio, lo ripetiamo adesso con le carte in mano: questa maggioranza è inadeguata a risolvere i problemi dei Riesi e l’unica cosa di cui si preoccupano è fare nomine e vivacchiare. Purtroppo, i nostri paesi rimarranno ancora fermi per un altro anno".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Spettacoli

Attualità