Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:00 METEO:PORTOFERRAIO13°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 24 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Un branco di 30 lupi entra in teatro, corre tra gli spettatori e assale gli attori: ma sono animali addestrati

Attualità lunedì 16 novembre 2015 ore 17:01

"Si recuperi unità fra i sindaci"

L'appello di Pino Coluccia, capogruppo Pd di Rio Elba, in risposta alla lettera della presidente della conferenza dei sindaci Anna Bulgaresi



RIO ELBA — "Inviterei la Presidente della Conferenza Bulgaresi a riflettere sul fatto che presentarsi il 18, con una divisione dei sindaci elbani, particolarmente con quello di Portoferraio, che è titolato per l'ospedale, non sia proficuo per il raggiungimento dei nostri obbiettivi". 

Comincia così la risposta di Pino Coluccia, capogruppo Pd di Rio Elba a Anna Bulgaresi, sindaco di Marciana e presidente della conferenza dei sindaci che questa mattina in un'articolata lettera aveva illustrato lo stato delle cose soprattutto su sanità e trasporti.

"Mi sembra che la distinzione che lei fa tra la disponibilità ad accettare una rete operativa con gli ospedali di Cecina e Piombino, che garantisca il personale medico e specialistico h24, come maggiormente sottolinea Portoferraio e la richiesta di un distretto insulare che garantisca alla nostra sanità risorse finanziare sicure e sufficienti non siano in contrasto, ne in alternativa l'uno con l'altro e ambedue utili agli interessi dell'Elba, per cui, con un recupero di confronto aperto fra i sindaci elbani sarebbe facilmente ricomponibile una posizione unitaria della Conferenza a testimonianza di una forte volontà da far pesare, uniti ed insieme, al tavolo del 18".

"Sui trasporti marittimi - continua Coluccia - vorrei ricordare alla Presidente che la tutela degli interessi elbani, per una assicurata e annuale continuità territoriale sono assicurati con il Contratto Pubblico di Servizio. Contratto che, con linee, orari, tariffe, efficenza dei mezzi e qualità del servizio, per l'appunto contrattati con le rappresentanze istituzionali e sociali dell'isola e quindi con tutti gli interessi elbani (dico tutti non solo quelli di una pur importante categoria), garantisce certezza e trasparenza e se necessario aggiornamento del Servizio di collegamento.

"Non certo sarebbe lo stesso con le singole compagnie che legittimamente agiscono e competono per il loro profitto e attratte più che altro dal mercato ben redditizio turistico, ma purtroppo fortemente stagionale. Neanche il mercato liberalizzato e affidato alla sola concorrenza delle sole compagnie, poichè il mercato da solo escluderebbe ciò che non è conveniente, dalle linee, agli orari, alle tariffe, dai periodi dell'anno meno frequentati verso l'isola e senza un contrappeso pubblico, qual è quello garantito dal Contratto Regionale di Servizio, peraltro assegnato con bando pubblico, a patire sarebbe proprio la continuità annuale e giornaliera dei collegamenti marittimi, con forte handicap per gli tutti gli elbani".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un grupoo di amici ha creato un comitato per organizzare una giornata di sport e beneficenza in ricordo del giovane scomparso prematuramente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport