Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PORTOFERRAIO24°28°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 01 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Contratto Maldini e Massara con il Milan: «All'ultimo abbiamo rinnovato, sono molto felice»

Attualità sabato 03 settembre 2016 ore 22:10

Quando Madre Teresa venne all'Elba e Pianosa

Madre Teresa a Pianosa nel 1986
Foto di: R.Ridi da http://nunziomarotti.blogspot.it/

Domenica in Vaticano la canonizzazione della religiosa. Dal blogger Nunzio Marotti il ricordo delle visite a Portoferraio nel '91 e Pianosa nell'86.



PORTOFERRAIO — Elba: Madre Teresa, segno di speranza (di Nunzio Marotti, Toscana Oggi 2 giugno 1991)

Cinquemila persone hanno accolto Madre Teresa di Calcutta in visita per la prima volta all'isola d'Elba. La folla, nello sventolio di fazzoletti bianchi, si è stretta affettuosamente alla "piccola dorma in sari bianco", manifestando ammirazione e sostegno per l'opera che svolge in ogni parte del mondo. Un avvenimento senza dubbio storico che resterà impresso nella memoria e forse nella coscienza di tante persone.Tutto si è svolto secondo programma, anche se all'ultimo momento l'elicottero proveniente da Massa Marittima ha atterrato all'aeroporto di Campo anziché alle Grotte.Qualche minuto prima di Madre Teresa, è salito sul palco il vescovo mons. Comastri che, con le sue parole, ha aiutato i presenti a prepararsi all'accoglienza della fondatrice delle Missionarie della Carità.Quindi, l'arrivo della suora, salutata da centinaia e centinaia di fazzoletti bianchi.
Alle 19,30 è iniziata la veglia di preghiera. Sul palco, insieme agli ospiti, era presente al completo il clero elbano. Tra la gente, il popolo cristiano delle parrocchie, l'Azione Cattolica, i gruppi, le associazioni di volontariato, E poi i rappresentanti dei mondo economico e sociale, e le autorità civili e militari. E, infine, la presenza forse più significativa: quella di oltre trecento fra invalidi ed ammalati,. assistiti da decine di volontari. Una folla commossa e probabilmente nello spirito più vicina a Madre Teresa, portatrice, nel senso paolino, delle sofferenze e dei pesi di tanta parte di umanità.

Dopo alcuni minuti, in un profondo silenzio, ha preso la parola Madre Teresa, che ha parlato dell'amore che Dio nutre per noi, della nostra risposta che si traduce nel servizio ai più poveri, dell'importanza della preghiera che rende il cuore capace di amore, del ruolo della famiglia nella educazione alla preghiera, "è l'allargarsi della fede, il frutto della fede é l'amore. il frutto dell'amore è il servizio. e il frutto del servizio è la pace. E dove c'è pace, c'e Dio".Al termine della veglia, sono state donate a Madre Teresa le offerte raccolte net giorni precedenti e destinate ai bambini dei popoli curdo e bengalese.L'incontro è terminato alle 21,30 circa.Un ringraziamento particolare va a mons. Comastri. che ha permesso l'incontro con questo segno di speranza del mondo contemporaneo, con questa testimonianza di povertà vissuta, di semplicità che cammina per le strade del inondo ("come sono belli i piedi del messaggero di pace", dice Isaia), di vita donala incondizionatamente ai più poveri. (n.m.)
Il Card. Angelo Comastri attualmente presidente della Fabbrica di San Pietro e vicario generale del Papa per la Città del Vaticano, su L'Osservatore Romano 6 settembre 1997 (all'indomani della morte di M.T.), a proposito della visita all'Elba scriveva:
"Da Massa Marittima, in elicottero, andammo all'Isola d'Elba per un secondo incontro di preghiera. Durante il tragitto indicavo a Madre Teresa i vari luoghi della costa tirrenica , mentre lei inviava a tutti il regalo di un'Ave Maria. A un certo punto un uomo, che ci accompagnava nel volo, cadde in ginocchio accanto a me e, con voce tremante, mi disse: 'Padre, io non so che cosa mi stia accadendo! Mi sembra che Dio, Dio stesso mi stia guardando attraverso gli occhi di quella donna'. Riferii subito alla Madre le parole appena ascoltate. Ella, con tranquillità disarmante, commentò: 'Gli dica che Dio lo sta guardando da tanto tempo: era lui che non se ne accorgeva... God is love: Dio è Amore!'".

_______________

Quando Madre Teresa visitò Pianosa, isola-carcere Pianosa 

Il 17 maggio 1986, Madre Teresa raggiunse Pianosa, per incontrare i detenuti, il personale e le famiglie del carcere di massima sicurezza. Partì da Firenze (dove rese omaggio alla città,in quell'anno "capitale della cultura europea") in elicottero, accompagnata dal Sottosegretario alla Giustizia Luciano Bausi e da don Zaccaro. Nelle foto si riconosce don Nando Bertoli, parroco di San Gaudenzio a Pianosa.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo è caduto in una zona impervia e non raggiungibile con i mezzi di soccorso via terra perciò è stato attivato l'elisoccorso
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Cronaca