Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:PORTOFERRAIO19°23°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 21 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Allegri furioso a fine partita, la frase urlata uscendo dal campo: «E vogliono giocare nella Juve»

Attualità lunedì 13 settembre 2021 ore 12:22

"Viva la scuola. Si ricomincia!"

Maria Gisella Catuogno

Maria Gisella Catuogno, già docente di lettere e autrice di molte pubblicazioni, riflette sull'importanza del ritorno a scuola



PORTOFERRAIO — "Viva la scuola. Si ricomincia! Tra oggi e mercoledi le porte delle scuole italiane si apriranno per accogliere bambine e bambini, ragazze e ragazzi".

Si apre così un intervento di Maria Gisella Catuogno, già insegnante di lettere all'Itcg "Cerboni" di Portoferraio e autrice di numerose pubblicazioni di poesie e libri, che sottolinea l'importanza del ritorno a scuola in presenza per gli studenti.

"Dopo tanta didattica a distanza, che li ha innaturalmente separati tra di loro e dai loro insegnanti, potranno di nuovo vedersi, abbracciarsi e gustare la gioia di intraprendere insieme la grande avventura della conoscenza. - prosegue Catuogno - Auguriamoci che tutto vada per il meglio, incrociamo le dita perché non ci siano interruzioni, ostacoli, malumori e polemiche. Una buona scuola, accanto a una buona famiglia, è quanto di meglio possiamo offrire ai nostri piccoli, ai nostri adolescenti, ai nostri giovani. Gli ultimi due anni sono stati veramente duri per loro e i loro insegnanti, a tratti o per mesi interi privati della reciproca presenza, della socialità necessaria anche all’apprendere, costretti davanti allo schermo del computer, a casa, piuttosto che nel luogo deputato, un’aula scolastica. Auguriamoci che l’attitudine dei genitori sia di sostegno e di aiuto agli insegnanti, ai dirigenti scolastici, al personale di segreteria, ai collaboratori". 

"Occorrerà molto buon senso, molta intelligenza, anche emotiva, molta pazienza per non impuntarsi davanti a piccoli/grandi problemi- prosegue  Catuogno - ma tentare di risolverli insieme. Per il bene dei propri figli, che devono poter vivere serenamente l’impegnativo ma affascinante cammino che li attende e dal quale dipende la qualità della loro vita futura, il possesso degli strumenti per decifrare la complessità del mondo, la sensibilità verso le problematiche sociali, l’attenzione alla Natura e ai suoi tesori in pericolo. Una sfida grande in cui la scuola è protagonista".

"Da ex docente innamorata del suo lavoro e con un pizzico di nostalgia, il mio augurio più grande a chi varcherà quelle soglie. Buon Anno scolastico a tutti!", conclude Catuogno.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La segnalazione arriva da Riccardo Nurra, ex assessore del Comune di Portoferraio, che invita gli attuali amministratori a curare il decoro urbano
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Sport

Attualità