Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:PORTOFERRAIO13°18°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 20 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Scurati, Landini: «Oscurato monologo sul 25 Aprile, questo è regime»

Attualità venerdì 02 settembre 2016 ore 15:24

Street food, nessuna guerra ma regole chiare

Intervento della Confesercenti Portoferraio. Far chiarezza nel Piano delle Aree sui luoghi, modalità e i tempi delle attività del cibo di strada



PORTOFERRAIO — Riceviamo e pubblichiamo

Crediamo che la guerra tra operatori e la distinzione tra buoni e cattivi non porti da nessuna parte, anzi contribuisca a rendere ancora più difficile il clima già di per se pesante legato al delicato momento economico in cui versano i nostri territori. Detto ciò non si può prescindere dalle norme di legge e dal rispetto delle regole. Contemperare il più possibile le esigenze di tutti, ma guai a noi pensare che tutti possano fare tutto. Questo è il commento del Presidente della Confesercenti Portoferraio Franco De Simone.

La rapida crescita del fenomeno dello street food, settore che occupa un sempre maggior numero di giovani e che la nostra Associazione, peraltro, incentiva anche a livello nazionale attraverso iniziative specifiche sui vari territori (si veda in tal senso gli eventi di Platea Cibis) continua De Simone, rende ancora più urgente la condivisione delle regole tra tutti gli attori interessati, Amministrazione Comunale e Associazioni di Categoria affinché si addivenga ad una soluzione condivisa senza vincitori né vinti.

Bene pertanto avrebbe fatto l’Amministrazione ad adottare questa modalità di concertazione prima di emanare l’Ordinanza in oggetto.

Approfittiamo della prossima scadenza legata alla Bolkestein per metter mano anche al Piano delle Aree in modo da far chiarezza sui luoghi, modalità ed i tempi di svolgimento di tali attività nel pieno rispetto delle priorità in materia di sicurezza, ordine pubblico ed ambiente, nell’interesse generale di buona amministrazione.

Siamo convinti, conclude De Simone, che operando in questo senso daremo concrete risposte anche agli operatori di vicinato costretti tutti i giorni a fare i conti con pesanti oneri tributari, di gestione e con una burocrazia devastante, e tutto ciò per garantire la massima qualità del servizio ai propri clienti, turisti e residenti.

La Confesercenti sarà in prima linea per dare il proprio contributo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Provincia di Livorno fa sapere che si sono concluse le operazioni di collaudo del tratto di strada che collega Rio Elba con Rio Marina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Sport

Attualità

DISSALATORE