Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:05 METEO:PORTOFERRAIO12°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 23 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Inter, la festa infinita nello spogliatoio dopo la vittoria

Attualità lunedì 26 giugno 2017 ore 11:29

Scatta l'ordinanza per risparmiare acqua

Linee guida per cittadini e residente che devono far fronte alla crisi idrica. Il sindaco interpella anche Asa per il rispetto degli standard Ait



PORTOFERRAIO — Pubblicata l'ordinanza del sindaco Mario Ferrari che entrerà in vigore dal primo luglio a Portoferraio fino al termine della criticità idrica che sta mettendo in ginocchio tutta la Toscana. 

Con questo atto il primo cittadino raccomanda a residenti e turisti di utilizzare l'acqua proveniente dal pubblico acquedotto esclusivamente per usi civili, ovvero quelli alimentari e igienico-sanitari. Tra i divieti si segnalano l'uso di acqua in quantità superiore a 70 litri a persona, l'uso per irrigare giardini, campi sportivi e piante, per alimentare impianti, per riempire le piscine private, fatte salve quelle a uso pubblico o nelle strutture turistiche e per lavare automezzi o per le operazioni di pulizia e lavaggio delle fosse biologiche.

Per risparmiare la risorsa idrica, inoltre, con l'ordinanza si invitano i cittadini a riparare perdite, istallare rubinetti frangigetto, utilizzare l'acqua con cui si è lavata frutta e verdura per innaffiare le piante, utilizzare la lavastoviglie solo a carico pieno, preferire la doccia al bagno e non lasciar scorrere in modo continuo il rubinetto dell'acqua.

Raccomandazioni anche per Asa, il gestore idrico. Nell'ordinanza, infatti, si chiede di intervenire entro 12 ore dalla segnalazione della perdita di rete per limitare lo spreco di acqua; pena rivalsa per danno ambientale ed excosto per perdita di risorsa che non deve ricadere come costo aggiunto sull'utenza. Su questo punto Amministrazione e azienda avrebbero convenuto che lo standard da rispettare sia quello dell'Autorità Idrica Toscana.

"Durante il colloquio telefonico avvenuto in data 24 giugno, era stato concordato l'invio da parte dell'azienda degli standard AIT, dei quali non abbiamo ricevuto alcuna notizia. - ha precisato il sindaco Ferrari - Non potendo pertanto al momento modificare l'ordinanza emessa, confidando in una trasparente comunicazione, nell'attesa di quanto richiesto, il Comune di Portoferraio invita i cittadini ad usare la risorsa idrica con la massima parsimonia ed Asa ad intervenire con la massima celerità in caso di necessità".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Controlli intensificati da parte dei carabinieri per garantire la sicurezza sulle strade elbane. Ecco il report
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Sport

Attualità