Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:50 METEO:PORTOFERRAIO26°27°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 05 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Marmolada, due escursionisti vengono sfiorati dalla colata di ghiaccio

Attualità venerdì 12 aprile 2019 ore 13:00

Sanità, è scontro fra sindacati e Asl

Foto di repertorio

Cgil, Cisl e Uil annunciano il fallimento del tavolo con il Prefetto per un accordo con l'Asl sulle carenze di personale dell'ospedale elbano



PORTOFERRAIO — I sindacati Cgil, Cisl e Uil spiegano in una nota il fallimento delle trattative con l'Asl, attraverso l'attivazione di un tavolo con il Prefetto di Livorno, per porre rimedio alla carenza di personale dell'ospedale elbano e annunciano un'assemblea dei lavoratori della sanità elbana per il 30 Aprile. I tre sindacati inoltre fanno sapere che nel mese di Maggio metteranno in atto una forte iniziativa di protesta.

Qui di seguito la nota congiunta a firma di Mauro Scalabrini, Cgil- Fp, Francesco Redini, Cisl-Fp e Paolo Camelli, Uil-Fp.

"La direzione aziendale non vuole comprendere le ragioni del territorio Elbano che in primo luogo ha bisogno di organici certi, sufficienti, stabili Cgil-Cisl-Uil chiedono che siano reintegrati tutti i posti scoperti (punto nascita, medicina, chirurgia, ortopedia, dialisi, carcere, assistenza domiciliare, laboratorio) oltre a quelli per i nuovi servizi attivati tra i quali ambulatori,carcere, guardia attiva dei tecnici di laboratorio, medicina di iniziativa. 

La precarietà è il nemico più grande per gli operatori e per i cittadini. Non ci sono problemi economici dato che la direzione con la sua proposta impegnerà fino a settembre circa 180mila euro più le risorse per il progetto Elba che per il comparto sono circa 200 mila euro. La richiesta di Cgil, Cisl, Uil per il semestre aprile-settembre costa circa 240mila euro. La differenza sta tutta nella stabilità o nella precarietà. 

L'Azienda sceglie la precarietà e cosi facendo non risponde alla vera esigenza dell'Elba e non è credibile nemmeno nel suo progetto. 

Dopo il fallimento del tavolo prefettizio Cgil, Cisl e Uil sono costrette ad assumere iniziative che porteranno se necessario fino allo sciopero dei servizi sanitari elbani. 

La nostra posizione non può prescindere da un consolidamento e potenziamento dei servizi sanitari offerti alla cittadinanza elbana garantendoli con le necessarie assunzioni. 

Questo è l’unico punto di caduta accettabile per le organizzazioni sindacali. All’assemblea forniremo ulteriori dettagli rispetto alle nostre posizioni e rivendicazioni e sempre in quella sede decideremo le iniziative da intraprendere". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lo ha annunciato l'assessore regionale ai trasporti Baccelli nell'incontro con i sindaci dell'isola, l'Autorità portuale e la Capitaneria di porto
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità