Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:10 METEO:PORTOFERRAIO11°14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 07 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Orietta Berti: «Ho sentito tanti stonare, credono che cantare sia facile»

Sport lunedì 07 settembre 2020 ore 17:00

Parte dal Rallye storico il programma di Volpi

Equipaggio Volpi-Maffoni (foto di Amicorally)

Il pilota elbano ha ripensato la propria stagione in funzione della rimodulazione del calendario dovuta all’emergenza epidemiologica



PORTOFERRAIO — Sarà un finale dell’anno decisamente effervescente, quello di Andrea Volpi, che proprio con la prima delle due gare per lui “di casa”, il XXXII Rallye Elba Storico-Trofeo Locman Italy, in programma dal 17 al 19 settembre con base a Capoliveri, andrà ad inaugurare il proprio impegno sportivo.

Un impegno radicalmente rivisto, quello di Volpi, evidentemente in base alla rimodulazione del calendario sportivo dovuta all’emergenza epidemiologica ancora in atto, una evidente difficoltà che non ha scalfito comunque la voglia di agonismo e di rimettersi in gioco del driver di Portoferraio, il quale sarà affiancato dal fido Michele Maffoni.

Il primo impegno sarà dunque la seconda prova del Campionato Italiano Rally Autostoriche, che correrà con lo stesso modello di vettura utilizzato la scorsa edizione, la gloriosa Lancia Delta 16V, esemplare del team Ru.Ma Motorsport di Cuneo. Una vettura, la Delta, che per Volpi è un “must”, sia per il passato storico che ha ma anche per quel notevole terzo posto assoluto còlto nell’edizione 2019, duellando ad armi pari con il gotha del rallismo storico tricolore. L’obiettivo di questo 2020 sarà dunque quello di tornare ad assaporare le soddisfazioni dell’anno passato, sempre contro i “nomi” annunciati al via.

Successivamente Volpi e Maffoni si caleranno nelle vesti di piloti “moderni”, affrontando il 9-10 ottobre il Rallye Elba “moderno” 53esima edizione, terzo atto del Campionato Italiano Wrc, dove anche in questo caso saranno presenti molti dei migliori interpreti nazionali. Per farlo si doteranno di una Skoda Fabia R5, con la quel cercheranno di migliorare quel nono posto finale della scorsa edizione che lascò un poco di amaro in bocca.

Il correre sulle strade amiche con la vettura boema sarà un utile training per andare poi in terraferma ed affrontare, il 24 e 25 ottobre, il 44esimo Trofeo Maremma, una delle classiche autunnali, nella quale cercheranno un posto al sole nella classifica assoluta, in questo caso affrontando diversi driver locali decisi a tenere “in casa” l’alloro del vincitore.

Esaurito questo trittico di impegni di elevato livello, non sono da escludere altre “puntate”, per le quali Volpi e Maffoni si riservano di fare annunci, aspettando soprattutto le certezze date dal budget che sarà possibile reperire.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cultura e Spettacolo

Attualità