Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:PORTOFERRAIO13°15°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 26 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Funerali di Stato per Attanasio e Iacovacci: la moglie dell'ambasciatore in prima fila con le figlie

Attualità lunedì 22 febbraio 2021 ore 06:30

Operazione rifiuti a Buraccio e Fabbrello

Intervento svolto dai volontari di associazioni venatorie e Atc. L'amministrazione di Portoferraio sottolinea la necessità di un progetto più ampio



PORTOFERRAIO — Il percorso avviato nella riunione dell’8 febbraio scorso tra Parco Nazionale, Comuni, Esa, Associazioni ambientaliste e del volontariato, Atc, sulla necessità di predisporre un vero progetto strutturato e costante sulla bonifica delle discariche abusive e il recupero e lo smaltimento dei rifiuti abbandonati sul territorio isolano sta procedendo. 

Lo ha reso noto l'amministrazione comunale di Portoferraio spiegando che le associazioni stanno lavorando per redigere una vera e propria cartografia dei vari siti segnalati e/o conosciuti. 

I comuni, all’interno della gestione associata Gat, dovranno predisporre i provvedimenti necessari a rendere operativo il progetto sia per la parte finanziaria sia per la parte di affidamento ad Esa del ruolo di coordinamento e gestione. 

Ma, come spiega l'amministratore comunale di Portoferraio, "resta insostituibile l’impegno e l’opera dei volontari, a qualsiasi associazione appartengano, in questo lavoro di recupero ambientale e di comunicazione civica nei confronti dei cittadini per il rispetto e la salvaguardia del territorio in cui viviamo".

In questa direzione, nella giornata di domenica 21 Febbraio, proseguono l'amministrazione comunale "si è svolto un bellissimo e significativo intervento da parte dei volontari delle Associazioni Venatorie e dell’Atc. Nel rispetto di tutte le precauzioni anticovid lungo la strada del Fabbrello e del Buraccio, nel Comune di Portoferraio, con l’ausilio di mezzi meccanici, è stato possibile recuperare una grande quantità di rifiuti ferrosi abbandonati nel bosco, materiale inerte, plastica e vetro. Con la collaborazione di ESA, a cui come Amministrazione abbiamo chiesto di intervenire, tutto questo materiale sarà raccolto e portato a smaltimento".

"Un ringraziamento sentito a quanti hanno dato il loro contributo. Ma, come abbiamo detto, - conclude l'amministrazione comunale di Portoferraio - questi interventi volontari dovranno divenire in breve tempo parte di un progetto di più ampio respiro e funzionante in maniera strutturale".

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità