QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 19°20° 
Domani 17°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 25 maggio 2019

Attualità lunedì 03 luglio 2017 ore 12:42

Nuovo grido d'aiuto per la sanità elbana

Il Comitato Elba Salute lancia l'ennesimo appello sulla situazione della sanità elbana che rischia di perdere altri pezzi



PORTOFERRAIO — Il timore di ulteriori tagli annunciato dal Sindacato dei Medici Italiana ha spinto il Comitato Elba Salute a prevedere "gravi carenze di organico al Pronto Soccorso e all'emergenza territoriale del 118 dell'isola nella stagione estiva".

"La tutela della salute di tutta la popolazione presente sul territorio elbano è messa severamente a rischio dall'attuale carenza di personale medico e si aggraverà ulteriormente dai tagli previsti (Prot. 33 DEU Arezzo 25.05.2017) avente per oggetto Attuazione Riordino dell'Emergenza Sanitaria Territoriale e Razionalizzazione del personale medico ( n.d.r. Q.Sanità). - ha spiegato Francesco Semeraro del Comitato - Questa sistematica demolizione del sistema sanitario e di emergenza in atto si evince anche dal numero esiguo, 9 e fra qualche giorno rimarranno in 8, dei medici del 118 che stanno affrontando il notevole flusso turistico estivo garantendo ai residenti e agli ospiti sia l'assistenza nel Pronto Soccorso, sia l'emergenza territoriale 118".

"Si annota che in chirurgia dove qualche tempo fa i medici erano 7 più il primario, ora sono rimasti 4 più il primario e in autunno resteranno 2 più il primario perché due chirurghi andranno in pensione. - viene segnalato - La specialista in endoscopie è tornata al suo paese di origine non è stata sostituita. Un ginecologo pare abbia dato le dimissioni immediate; il pediatra dell'ospedale fra qualche giorno ci lascerà per la giusta pensione; un oculista dei due che garantivano il servizio di ambulatorio ci lascia per un altro incarico mentre la specialista di cataratta viene all'Elba una volta la settimana ed esegue interventi non sufficienti per ridurre la lunga lista di attesa che va oltre i 14/15 mesi. Il punto PET (ambulanza con medico a bordo) orientale che doveva entrare in funzione il 15.06.2017 tanto pubblicizzato dall'Asl e dalla Conferenza dei Sindaci non è ancora operativo. La nostra ortopedica benché gravato di lavoro, si dividerà con Piombino, perché Piombino non ci manda uno specialista a fanfare qualche cataratta visto che lì sono in quattro? Ma quello che più preoccupa è che il primario di medicina, punto di riferimento della salute elbana, pare che abbia vinto un concorso e stia per lasciare l'Elba", ha concluso Semeraro scattando una fotografia a tinte fosche della sanità elbana.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità