QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 10°10° 
Domani 12°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 16 novembre 2018

Cronaca sabato 20 ottobre 2018 ore 17:35

Malore a bordo, soccorso dalla Guardia costiera

Ad intervenire la motovedetta della Capitaneria di Porto di Portoferraio per dare soccorso ad un marittimo su una nave di linea tra Sardegna e Toscana



PORTOFERRAIO — Operazione di soccorso condotta nel tardo pomeriggio di ieri venerdì 19 ottobre 2018, grazie all'intervento della motovedetta SAR CP 892 della Capitaneria di Porto di Portoferraio. La motovedetta infatti è stata impegnata nel trasporto d’urgenza di un marittimo, colto da un improvviso malore, a bordo di una nave di linea per trasporto passeggeri tra la Sardegna e la Toscana.

Il componente dell’equipaggio, durante la navigazione, accusava infatti forti dolori addominali che hanno indotto il comando di bordo a chiedere soccorso alla Sala operativa della Direzione marittima di Livorno, che ha perciò disposto l’immediato intervento della motovedetta SAR (search and rescue ovvero ricerca e soccorso) CP 892 della Capitaneria di Porto di Portoferraio.

Dagli ormeggi della Capitaneria di porto di Portoferraio, dopo aver imbarcato il personale medico del 118 intervenuto rapidamente per l’emergenza, la motovedetta CP 892 si è quindi diretta verso la nave, monitorata costantemente dalla Sala operativa di Portoferraio, che nel frattempo calcolava e forniva le coordinate in mare dove le unità si sarebbero potute intercettare nel più beve tempo possibile.

In circa trenta minuti dalla partenza, infatti la motovedetta CP 892, al comando del 1° Maresciallo NP Umberto Sammicheli, ad una velocità di circa 27 nodi (50 chilometri all’ora), è quindi riuscita ad intercettare la nave passeggeri, anch’essa in navigazione a velocità sostenuta, in un punto situato a largo delle coste occidentali dell’Isola d’Elba, precisamente a circa quattro miglia circa al traverso di Punta Polveraia.

Una volta raggiunta la nave passeggeri, fermati i motori, la stessa è stata quindi affiancata su di un lato dalla motovedetta SAR, per consentire ai sanitari del Servizio 118 di poter salire a bordo.

Dopo aver accertato lo stato di salute del marittimo, è stato deciso l’immediato trasbordo dello stesso, insieme al personale sanitario, a bordo della M/V CP 892 per il successivo trasporto nel porto di Portoferraio.

Tutte le operazioni di trasbordo si sono potute svolgere rapidamente ed in sicurezza grazie alla perizia marinaresca di entrambi gli equipaggi sia della nave passeggeri sia della motovedetta SAR.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità